GDO News
Nessun commento

Taccheggio: ecco i risultati di un interessante ricerca effettuata dal CRR

Una multinazionale attiva nella produzione di sistemi di sicurezza, la Checkpoint System e condotta dal CRR (Centre Retail System) per la prima volta ha raccolto i dati sulle differenze inventariali di 820 grandi retailer europei oltre che ad Australia e Stati Uniti. Dalla ricerca è emerso che nel 2007 le differenze inventariali sono cresciute del 1,5% e rappresentano l’1,36% del fatturato del retailer. La maglia nera del taccheggio spetta alle Repubbliche Baltiche (Lettonia, Estonia e Lituania). Il Paese più virtuoso è invece l’Austria con uno 0,94%. Noi italiani siamo a metà classifica con l’1,23% medio. Noi di GDONews abbiamo fatto un sondaggio fra i retailers italiani ed il risultato emerso dalle interviste è che sul non food la percentuale aumenta considerevolmente soprattutto su alcune categorie come accessori su espositori e make up dove i numeri talvolta possono arrivare anche alla doppia cifra. Secondo il CRR la regione più colpita è la Lombardiaed il Nord è molto più soggetto a taccheggio del Sud. Questo è davvero curioso.

Dati dell'autore:
Ha scritto 542 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su