mercoledì 24 Luglio 2024

Parmalat: cinque anni positivi, bassa crescita dei ricavi con maggior solidità finanziaria

Il fatturato di Parmalat Spa nel 2023 ha raggiunto 1,072 miliardi di euro, in aumento rispetto al 2022. L’incremento in valore assoluto è stato di circa 30 milioni di euro, non apprezzabile (+3%).

L’esercizio 2023 (bilancio NON consolidato) ha visto un rallentamento della tendenza inflazionistica che ha caratterizzato il 2022, pur mantenendosi su valori elevati rispetto agli anni precedenti, con un’inflazione complessiva attorno al 5,7%.

In questo contesto Parmalat ha riscontrato una riduzione progressiva dei costi legati alle utilities e al packaging, mentre il prezzo del latte è rimasto sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente.

La situazione economica e i forti aumenti di prezzo del 2022 hanno sicuramente influenzato i volumi di vendita anche nel 2023, con una diminuzione del 4,8% rispetto all’anno precedente. L’andamento del segmento branded dell’azienda è stato negativo, mentre la componente unbranded è cresciuta del 4,2%, in linea con il trend di aumento dei volumi di vendita della private label.

L’uso maggiore della leva promozionale e la ripresa degli investimenti pubblicitari hanno aiutato a mitigare le riduzioni dei volumi dei prodotti branded.

Parmalat S.P.A. è attiva anche nel canale moderno e nell’out of home, dove ha registrato una riduzione dei volumi di vendita, ma un aumento dei ricavi rispettivamente del 5% e del 7%.

Le politiche branded di Parmalat sono cruciali: Parmalat U.H.T. ha mostrato un andamento quasi stabile in termini di volumi e un incremento del 9% in termini di valore, mentre Zymil ha visto un rallentamento dei volumi con fatturato stabile. L’anno è stato difficile anche per i volumi di Chef, mentre le linee Santal sono rimaste stabili. La linea Santal senza zuccheri aggiunti ha registrato un’ottima performance.

Il 2023 è stato anche un anno di investimenti: in Italia, Parmalat ha installato una nuova linea PET nello stabilimento di Collecchio, una confezionatrice asettica per la linea PET a Zevio, ampliato il magazzino e installato un nuovo separatore dei fanghi di depurazione a Catania, e una nuova linea di confezionamento delle mozzarelle a Ragusa. A livello internazionale, ha effettuato vari investimenti in Nord America, America Latina e Australia.

Con il supporto della nostra WebApp Benchmark On Line, all’interno del sito GDONews, che permette l’analisi e comparazione di tutti i bilancio GDO, affiliati e Industria di produzione alimentare, abbiamo effettuato uno studio sui risultati di Parmalat Spa sia nell’ultimo anno di esercizio che, con uno sguardo più ampio, sia l’evoluzione di tutti gli indicatori negli ultimi cinque anni (2019-2023).

Per chi non fosse Abbonato Premium, è bene spiegare che con l’applicazione si ha accesso ad oltre 10 mila bilanci di esercizio di tutta la GDO, sia essa Cedi o affiliato, oltre a tutte le società di capitali produttrici di beni alimentari, e questi possono essere tutti messi a confronto tra loro con la produzione immediata dei Conti Economici Riclassificati a confronto.

La crescita dei ricavi del 3% nel 2023 contribuisce all’incremento dei ricavi quinquennale (2019-2023) che è stato del 20,7%, passando da 878 milioni nel 2019 a 1,072 miliardi nel 2023. Il trend dell’ebitda ha superato quello dei ricavi, con un incremento dell’86,1%.

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Dott. Andrea Meneghini
Dott. Andrea Meneghinihttps://www.gdonews.it
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

Ultimi Articoli

Unicoop Firenze cede i punti vendita romani a PAC 2000A

0
Unicoop Firenze ha annunciato di aver finalizzato un accordo preliminare per vendere i suoi punti vendita a Roma, operanti sotto il marchio Doc*Roma. La...

iN’s Mercato rafforza la sua presenza in Lombardia e Liguria con...

0
Con l'obiettivo di rafforzare la propria presenza nel nord Italia, iN's Mercato, catena discount con sede a Venezia e operante in 12 regioni con...

Unes avanza nel rebranding: nuove ristrutturazioni a Torino, Treviglio e Gavirate

0
La catena di grande distribuzione Unes continua il suo percorso di rebranding, avviato lo scorso novembre, trasformando tutti i suoi negozi sotto la nuova...

Nova Coop apre ad Ivrea un nuovo superstore

0
Da giovedì 18 luglio, la città di Ivrea, in provincia di Torino, accoglierà l'apertura di un nuovo superstore realizzato da Nova Coop. Situato in...

MD arriva a quota 186 negozi in Lombardia con il nuovo...

0
Il primo punto vendita MD a Lissone ha aperto le sue porte con un simbolico taglio del nastro al femminile, eseguito dalla Store Manager....