Santa Cristina si unisce al progetto “Tuscany’s Breath” per la riqualificazione e la preservazione del territorio toscano

0

La Toscana vanta e preserva da secoli una ricca cultura vitivinicola, saldamente radicata al territorio e da esso influenzata. Un territorio, quello toscano, che si distingue per varietà di paesaggi: montagne, colline e pianura si alternano in un panorama che accoglie vaste distese di vigneti.

La territorialità è dunque un elemento centrale nella produzione vinicola. Santa Cristina, azienda con oltre 70 anni di storia, coltiva il suo legame con la terra sin dagli albori dell’attività, preservandola e supportandola. “Tuscany’s breath” è l’ultimo progetto in ordine di tempo cui Santa Cristina si è dedicata per la riqualificazione green, di cui si fa portavoce il dott. Chiavacci, Direttore Marketing dell’azienda.

  • Dott. Chiavacci, cosa è il progetto “Tuscany’s breath”?

“Tuscany’s breath” è una collaborazione tra pubblico e privato che ha come scopo quello di piantare nuovi alberi, prendersi cura della foresta esistente e installare nuovo verde urbano sul territorio comunale per contribuire alla riduzione delle emissioni climalteranti, al miglioramento dell’ambiente urbano e della qualità dell’aria. Santa Cristina ha scelto di percorrere la strada della sostenibilità attraverso un progetto a forte valenza scientifica e con ricadute misurabili sul piano sociale e ambientale.

 

  • Cosa ha spinto Santa Cristina, in collaborazione con Save the Planet ed il comune di Borgo San Lorenzo, a prendere parte al progetto?

Rendere al territorio quello che il territorio ci ha donato in tutti questi anni è stata la spinta iniziale. Proprio per questo abbiamo voluto che la prima area di intervento del progetto fosse a “casa nostra”, la Toscana.

La scelta è subito ricaduta su Save the Planet perché è un’organizzazione no-profit italiana e toscana che ha come scopo quello di permettere a tutti di dare il proprio contributo e prendersi cura del Pianeta con progetti concreti e misurabili, con ricadute sul territorio che tutti vorrebbero raccontare. Tutto questo ci ha portato ad individuare il comune di Borgo San Lorenzo, che si sta già avviando verso un percorso di consapevolezza sul verde urbano e extra urbano.

 

  • Che ruolo ha il territorio per l’azienda? E la sostenibilità?

Il territorio e la sua sostenibilità sono valori alla base del nostro modello di business, quindi da sempre nel nostro DNA. Purtroppo i cambiamenti climatici sono la sfida più grande che l’umanità si trovi a fronteggiare in questo particolare momento storico, e le aziende, comprese quelle agricole, possono fare la differenza: non solo per ridurre il loro impatto, ma per diventare più sostenibili, competitive e credibili.

 

Scopri Santa Cristina

Facebook
Instragram