Il mercato degli gnocchi secondo Master

0

In linea generale, la crisi pandemica verificatasi nel 2020 -e che ad oggi perdura- ha causato una battuta di arresto a livello mondiale. Esistono però realtà che hanno registrato un trend differente, e che grazie a determinazione e a reattività hanno saputo cogliere le opportunità di una situazione altrimenti tragica. Master incarna perfettamente queste peculiarità. L’azienda è nata nel 1992 dalla passione per la cucina casalinga, che è stata trasformata in una realtà produttiva concreta senza essere snaturata. Master non è rimasta ferma al passato, ma al contrario presenta una costante visione rivolta al futuro, una proiezione al domani che si traduce in una costante ricerca, non solo volta ad incrementare la qualità dei propri prodotti, ma anche verso un’attenzione all’ambiente. A parlarcene oggi è Adriano Bianco, co-fondatore e co-titolare di Master Srl – assieme a Giovanni Favretto.

Qual è stato l’andamento del mercato degli gnocchi nel 2020 e quali sono state le vostre performance?

Il mercato degli gnocchi nel 2020 è cresciuto del 1,6% a valore*, con un fatturato totale di quasi €128 milioni. Il fatturato di Master nel 2020 ha raggiunto per la prima volta nella storia dell’azienda la quota di €21,3 milioni, un aumento del 15% rispetto al 2019. Oltre all’aumento del fatturato, anche la quota di mercato di Master in Italia è lievitata: dall’8,6% di dicembre 2019 al 9,8% di dicembre 2020 con una performance nel solo mese di dicembre 2020 dove la quota di mercato dell’azienda ha raggiunto addirittura l’11%. Sottolineiamo anche l’ottima performance in Area 2, dove la quota di mercato di Master si attesta al 24%.

Quali sono i fattori che hanno contribuito al vostro successo in quest’anno?

Certamente il COVID ha avuto un impatto sulle vendite in GDO, ma siamo convinti che la pandemia non sia stata fondamentale per il nostro successo: il mercato degli gnocchi è cresciuto soltanto del 1,6% nel 2020, mentre Master ha aumentato il suo fatturato del 15% – un chiaro segnale che sempre più consumatori stanno scegliendo i nostri gnocchi.

Tra gli altri fattori che hanno contribuito alle ottime performance del 2020, sottolineiamo di seguito i principali:

  • l’unicità dei nostri gnocchi: i soli grattugiati e ripieni ad essere realizzati al 100% con patate fresche cotte al vapore nella loro buccia, come quelli fatti in casa
  • l’avviamento della terza linea produttiva ad aprile, che ci ha permesso di aumentare la nostra capacità produttiva di 800 Kg/h e di soddisfare la crescente domanda per i nostri gnocchi
  • l’ampliamento della nostra gamma di prodotti e l’inserimento di nuovi gusti in sostituzione di alcune referenze poco performanti
  • l’aumento delle attività di comunicazione (principalmente TV, Radio e carta stampata) durante il lockdown per sopperire all’assenza di degustazioni in-store e la collaborazione con oltre 150 small e medium food blogger per aumentare la brand awareness di mamma emma in tutta Italia

Qual è l’€/Kg medio in sell-out nella vostra categoria e come vi posizionate rispetto a questo paramento?

L’€/Kg medio di vendita nel mercato degli gnocchi è di €3,54 in aumento del 0,4% rispetto al 2019*. Grazie alla linea mamma emma, Master riesce ad ottenere un posizionamento premium nella categoria, con un p.a.p. medio di €5,56 al Kg, in aumento del 2.8% rispetto al 2019.

Quali sono i vostri obbiettivi per il 2021 e per gli anni futuri?

Nel 2021 punteremo a consolidare la nostra espansione in Italia e di continuare la crescita nei mercati esteri, dove attualmente siamo presenti in 15 paesi sui 6 continenti. Questa espansione sarà spinta dal lancio di nuove referenze: stiamo lavorando duramente per presentare ai buyer una serie di nuove linee di prodotto che ci permetteranno di diversificare ulteriormente la nostra offerta a scaffale e di raggiungere delle nicchie di mercato che attualmente non raggiungiamo. Puntiamo inoltre a diventare sempre più riconosciuti a livello mondiale come il brand di riferimento nel mercato degli gnocchi di patate fresche attraverso un forte aumento negli investimenti in comunicazione.

Per il futuro invece, abbiamo in programma un ulteriore ampliamento del nostro sito produttivo per accomodare le linee di produzione del futuro e di avviare un nuovo reparto di new business development che ci permetterà di individuare i trend del futuro per poter anticipare le richieste del mercato e di arrivare per primi a cogliere le opportunità che si presenteranno.

 

*IRI Market Report Dicembre 2020 – Totale Italia Iper + Super + LSP (da 100 a 399 mq)

Scopri Master Srl

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui