GDO News
Nessun commento

Di Leo in partnership con LILT nelle iniziative volte alla prevenzione primaria oncologica

La Dileo Pietro S.p.A., impegnata nella produzione di prodotti da forno con origini nel 1663 ad Altamura e con sede a Matera, supporterà per un anno la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) nelle attività finalizzate alla prevenzione primaria oncologica.

La partnership è stata annunciata a Roma al Ministero della Salute nel corso della conferenza stampa di presentazione di ‘Lilt for women – nastro rosa 2019’, campagna che ha l’obiettivo di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno e di informarle sugli stili di vita salutari da adottare e sui controlli da effettuare.

In particolare, Di Leo sarà al fianco della LILT nelle iniziative volte a contrastare le cattive abitudini alimentari e diffondere e promuovere una giusta cultura alimentare.

Per un intero anno, nelle principali insegne della distribuzione moderna, sarà possibile trovare la linea ‘Vivisano’ – i biscotti realizzati per rispondere alle esigenze nutrizionali e salutistiche dei consumatori – in una confezione che comunica, attraverso un bollino, la collaborazione con LILT.

Sul sito internet www.dileo.it e periodicamente sui canali social Di Leo, inoltre, sarà alimentata la rubrica ‘I sani consigli’ scritta con il contributo di LILT per dare alcuni suggerimenti pratici sulla prevenzione primaria oncologica legata alla corretta alimentazione.

«Da tempo le nostre scelte aziendali – ha spiegato il presidente della Dileo Pietro S.p.A Francesco Altierisono ispirate da alcune istanze salutistiche in linea con i trend contemporanei e da valori che riescono a far rivivere ‘tutto il buono di una volta’: tradizione, genuinità, artigianalità, semplicità. In questo solco si inserisce il nostro impegno nelle scuole, dove, attraverso un progetto di educazione alimentare, cerchiamo di promuovere i principi di uno stile di vita sano». «Siamo lieti di sostenere la LILT – ha concluso Altieri -, di cui apprezziamo l’impegno nella lotta contro i tumori basato sia sulla prevenzione che sulla cura del malato, e di contribuire alla divulgazione della prevenzione, a partire da uno stile di vita sano e da una corretta alimentazione».

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su