GDO News
Nessun commento

Grande alleanza tra salute ed alimentazione: l’innovazione e la ricerca assieme alla produzione

Oggi più che mai due pilastri come la salute e l’alimentazione hanno assoluto bisogno di fare assieme un percorso: è con questa visione che due dei settori più strategici d’Italia hanno scelto di allearsi, sviluppando una visione comune e indirizzando le attività di ricerca verso obiettivi condivisi. I protagonisti di questa alleanza sono i cluster tecnologici nazionali Alisei (Scienze della vita) e Clan (Agrifood), i cui rispettivi presidenti, Diana Bracco e Luigi Pio Scordamaglia, hanno siglato nel mese di Luglio un protocollo d’intesa con cui si punta a generare sempre maggiori opportunità di sviluppo e a spingere la ricerca verso nuovi confini.

Va sottolineato come la società Vallefiorita di Ostuni, attiva in GDO nel segmento dei panificati freschi e secchi, sia un partner importante di Clan (Agrifood), dentro cui lavora da anni per raggiungere gli obiettivi oggetto della alleanza in oggetto.

“Il profondo legame tra alimentazione e salute, e i molteplici benefici che possono derivarne – osserva Diana Bracco, presidente del cluster tecnologico nazionale scienze della vita Alisei – è stato già evidenziato dalla preziosa esperienza di Expo Milano 2015: dobbiamo farne tesoro e continuare su questa strada. Nasce da queste premesse la prima alleanza tra i due cluster e auspichiamo che possa essere punto di riferimento per le future politiche di ricerca e innovazione per il nostro Paese”.

“L’aumento delle aspettative di vita legate all’equilibrio nutrizionale e all’eccellenza della dieta naturale e di qualità del nostro Paese, accompagnato alla sostenibilità del nostro modello agroalimentare, ne fanno sempre di più un riferimento mondiale – sottolinea Scordamaglia, presidente del cluster agrifood nazionale Clan – Per consolidare tale primato e diffonderlo sempre più rispetto a modelli alternativi e lontani dal nostro è utile superare le logiche settoriali e fare rete, così da utilizzare al meglio le risorse a disposizione per riaffermare e consolidare la leadership dello stile di vita italiano nel mondo”.

 

L’alleanza tra i due cluster permetterà di affrontare le principali sfide connesse alla nutrizione e alle scienze della vita, per rafforzare le caratteristiche di comportamenti alimentari e stili di vita volti a ridurre l’incidenza di patologie legate alla dieta, a soddisfare specifiche esigenze nutrizionali e a favorire un invecchiamento in salute.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su