Rivoluzione nel personal care: P&G cede 43 marchi di bellezza a Coty

2

Procter & Gamble ha accettato l’offerta da 12,5 miliardi di dollari di Coty, il colosso della profumeria, per 43 dei suoi marchi di bellezza. L’impero di Coty include già marchi quali Rimmel, Calvin Klein e Davidoff e acquistando le attività di bellezza di P&G potrà contare anche su Christina Aguilera e sulle licenze per quelli di Gucci, Hugo Boss e Dolce & Gabbana.

L’accordo con Procter & Gamble consentirà a Coty di raddoppiare le sue vendite e di affermarsi come una delle maggiori società cosmetiche del mondo. La transazione sarà eseguita con il ricorso alla Reverse Morris Trust, ovvero la procedura che consente a P&G di effettuare lo spin off dei suoi asset nel settore della bellezza in una società separata che sarà poi assorbita da Coty. L’obiettivo è quello di limitare le tasse che gli azionisti delle due società dovrebbero altrimenti pagare con una vendita diretta.

L’accordo rappresenta per P&G la maggiore singola cessione di asset della sua storia e segue la vendita di Duracell a Warren Buffett. E mostra inoltre l’inversione di rotta decisa dall’amministratore delegato A.G. Lafley, tornato alla guida della società con il mandato di rafforzare la debole crescita della società concentrandosi sui migliori prodotti e mercati. Con l’accordo con Coty, P&G completa la ridefinizione del suo portafoglio marchi, afferma il chief financial officer, Jon Moeller.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui