GDO News
1 commento

Coop Alleanza: si punterà ai superstore sino a 4500 mq, sui distributori di benzina e sull’E-Commerce

coop1-600x360

Secondo quanto dichiarato Coop Alleanza 3.0 ha predisposto un piano industriale al 2019 che prevede 300 milioni di investimenti, di cui 104 già quest’anno.

Coop Alleanza ha inaugurato nei primi 4 mesi 22 punti vendita nuovi nell’ambito di un piano di ristrutturazione e sviluppo che interesserà 102 negozi. Nel 2016 ne verranno aperti ulteriori 12 ma la notizia è il forte interesse della più grande cooperativa del Paese per il business dei distributori di carburanti, a dimostrazione che sono una interessante unità di Business. Esistono già 61 distributori di benzina, che stanno aumentando del 20% i litri erogati e per tale ragione, una parte degli investimenti andranno in quella direzione. E’ da notare che il progetto di crescita non è un progetto Coop Italia, bensi di Coop Alleanza, quindi di una cooperativa locale.

In ogni caso Coop Alleanza è convinta che il mercato andrà nella direzione che stanno disegnando. Grandi punti di vendita in aree strategiche. Il format che “tira” è il 2500-4500 mq. L’offerta si concentra sempre più sui freschi, ovvero quel segmento dove il discount è notoriamente più debole. Il consumatore deve essere rassicurato sulla qualità dell’offerta ed i freschi sono il terreno ideale dove spiegare tale concetto, ne è dimostrazione la crescita del 2,5% del settore.

La vera novità del 2016 sarà l’E-commerce: il Presidente di Coop Alleanza, Adriano Turrini, ha spiegato recentemente che il Gruppo sta lavorando a un grande progetto di e-commerce, perchè con la rete fisica che dispone si può gestire facilmente la vendita a domicilio. A ottobre prtirà il progetto Coop online.

Insomma i grandi players si stanno organizzando sul lato dell’E-Commerce. Amazon non fa paura a nessuno ma il futuro è senza dubbio sulla vendita on line. Esseunga ha chiamato giusto appunto un dirigente Amazon per dare concretezza al progetto Esselunga a casa, il gruppo Iper sta sbandierando ai quattro venti che ottiene risultati straordinari dalle vendite on line, Coop vuole cimentarsi sulla materia. Insomma i grandi players ci vogliono credere.

Tagged with:
Q COMMENTO
  1. Lorenzo

    Il superstore è il format del futuro. Esselunga è avanti anni luce rispetto ai competitor e la stessa Conad è stata costretta a riconvertire alcuni iper ereditati dalla collaborazione con Leclerc.
    Sono curioso di vedere come si muoverà Esselunga quando sbarcherà nelle regioni adriatiche.
    Eurospin sta pian piano potenziando i suoi discount che non sono forniti del banco assistito

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su