Lidl Italia, catena di supermercati leader nella GDO con 700 punti vendita nel Paese, oggi segna un nuovo record di punti vendita aperti lo stesso giorno. Son ben sei, infatti, i
tagli del nastro in contemporanea lungo tutto lo stivale: da Genova ad Amantea nel cosentino, da Vimodrone, in provincia di Milano, a Bologna, da Sant’Angelo Lodigiano fino alla Sardegna con Selargius (CA). Complessivamente, per la realizzazione di queste strutture di vendita sono stati investiti sul territorio oltre 35 milioni di euro. L’impatto occupazionale dell’operazione è di circa 90 nuovi posti di lavoro creati.

Il nuovo punto vendita di Bologna
Il nuovo supermercato Lidl di Bologna sorge in Via Francesco Zanardi 56 a pochi passi dalla rotonda Pietro Bubani e rappresenta il 7° punto vendita dell’Insegna in città, il 12° nel Bolognese. Degno di nota il risvolto occupazionale di questa operazione, che ha portato all’assunzione di 10 nuovi collaboratori i quali si aggiungono alla grande squadra di Lidl Italia di cui fanno parte 20.000 persone.

Uno store proiettato verso il futuro
L’area vendita di circa 1300 m2 prende vita da un progetto di recupero di un’area occupata da attività artigianali dismesse, che ospitava un’officina automobilistica e degli uffici direzionali. Il nuovo store nasce dunque da un progetto di riqualificazione urbana a consumo di suolo pari a zero e si sviluppa in verticale secondo un format metropolitano, che ben si adatta agli spazi cittadini. Per collocare il punto vendita in una posizione così centrale, infatti, è stata definita un’architettura modulare e flessibile che ha permesso all’Azienda di integrare l’edificio con piani aggiuntivi, a vantaggio dell’assetto urbanistico dell’area. Oltre al contesto urbano, la struttura presta particolare attenzione sia alla sostenibilità ambientale che all’efficienza energetica. Il supermercato, infatti, rientra in classe energetica A4 ed è dotato di ampie vetrate per favorire la luminosità naturale degli interni. Sul tetto dell’edificio è presente un impianto fotovoltaico da 99 kW e il 100% dell’energia utilizzata proviene da fonti rinnovabili. La gestione sostenibile del supermercato prevede inoltre la dotazione di un impianto di luci a LED che consente di risparmiare più del 50% di energia rispetto alle tecnologie precedenti e un sistema di recupero dell’acqua piovana per uso irriguo. Al piano terra è disponibile per i clienti un ampio parcheggio coperto dotato di oltre 100 posti auto e fornito di una colonnina per la ricarica gratuita di due auto elettriche. Adiacente al supermercato, infine, si trova un’area verde di circa 1200 m2 che l’Azienda, da sempre attenta al contesto in cui opera, ha contribuito a riqualificare con piantumazioni arboree e un sistema di irrigazione dedicato.

Una spesa completa
Il nuovo punto vendita di Bologna rappresenta un punto di riferimento per gli acquisti in cui i clienti possono trovare tutto il necessario per la spesa quotidiana al miglior rapporto qualità-prezzo. La clientela viene accolta dal più recente layout espositivo dell’Insegna, caratterizzato da ampie corsie che mettono ad immediata disposizione una vasta scelta di articoli, facilmente individuabili grazie alla cartellonistica dedicata. Il biglietto da visita dello store è rappresentato dal reparto frutta e verdura, il quale si compone di una vasta scelta di referenze biologiche. Proseguendo, si trova l’invitante panetteria in cui è possibile trovare pane fresco sfornato tutti i giorni e altre tipologie di panificati sia dolci che salati. Completano l’ampio assortimento di oltre 3.500 prodotti tante referenze food e non food, tra cui anche quelle clima neutrali di cui fanno parte la gamma Cien Nature e la linea W5 Eco, rispettivamente dedicate alla cura della persona e alla pulizia della casa.