lunedì 15 Aprile 2024

Nel 2022 Conad Adriatico cresce: fatturato di 2.001 milioni di euro e un importante piano di sviluppo

Si è tenuta nei giorni scorsi l’Assemblea di Bilancio di Conad Adriatico che ha presentato ai suoi Soci i risultati positivi del 2022. La Cooperativa, infatti, archivia il 2022 con un fatturato di 2.001 milioni di euro, registrando un incremento del 8,19% rispetto al 2021, e un patrimonio netto consolidato di 278,4 milioni di euro. Negli ultimi 10 anni, Conad Adriatico ha mantenuto un trend di sviluppo costante, con una crescita del fatturato del 120%.

l’analisi del conto economico di Conad Adriatico a confronto con gli altri Cedi Conad è stato pubblicato in uno studio recente da GDONews a questo link

Nonostante le sfide rappresentate dalla crisi energetica e dall’aumento dell’inflazione che hanno influenzato negativamente i consumi, anche nel 2022 Conad Adriatico ha ottenuto risultati incoraggianti raggiungendo una quota di mercato del 18,13% nel territorio di sua competenza: Marche (Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Ancona città e alcuni comuni della provincia stessa), Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata. Conad Adriatico si conferma primo gruppo distributivo in Abruzzo con una quota di mercato del 32,6% e prima azienda Top della grande distribuzione nella Regione Marche e la seconda per valore assoluto in Regione nella classifica stilata dalla Fondazione Aristide Merloni e dall’Università Politecnica delle Marche.

Nel corso del 2022, l’azienda si è dedicata con impegno al sostegno della sua base sociale e del potere d’acquisto dei consumatori, offrendo opportunità di risparmio attraverso una solida politica di supporto per i prodotti a marchio e iniziative di fidelizzazione, generando complessivamente oltre 84 milioni di euro di risparmio per i clienti. In particolare, è stata potenziata l’iniziativa “Bassi e Fissi”, che consiste in un’ampia selezione di prodotti a marchio Conad che soddisfano le esigenze quotidiane dei consumatori. Questo ha comportato l’ampliamento del paniere a oltre 500 articoli e una riduzione dei loro prezzi di vendita, rendendoli competitivi anche rispetto ai canali discount.

L’iniziativa, completamente finanziata da Conad Adriatico senza influenzare i profitti dei punti vendita, ha portato a un risparmio di oltre 37 milioni di euro per i clienti a dimostrazione dell’impegno dell’azienda nel garantire prodotti di qualità ad un prezzo accessibile a tutti. L’operazione ha portato ad un significativo aumento della quota di vendita dei prodotti a marchio nei territori di Conad Adriatico che si attesta ad oltre il 30%, superando la media del mercato di riferimento del 14%.

Durante il 2022, la Cooperativa ha dedicato inoltre sforzi significativi per sostenere la propria base sociale, attraverso il riconoscimento di un contributo economico straordinario ai suoi soci imprenditori alle prese con l’aumento dei costi energetici e dei prodotti, che hanno messo a dura prova la sostenibilità delle imprese.

“L’anno appena trascorso è stato caratterizzato da un impegno costante per proteggere il potere d’acquisto dei nostri clienti e sostenere lo sviluppo delle nostre imprese. Nonostante la difficile congiuntura economica, con un’inflazione che ha raggiunto livelli superiori al 14%, ci siamo adoperati per contenere i rincari, mantenendo sempre al centro i nostri valori e promuovendo una gestione aziendale etica e sostenibile.  ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando – I risultati ottenuti nel 2022 confermano il nostro impegno nel promuovere uno sviluppo sostenibile, focalizzato sul benessere delle persone e dei territori in cui operiamo, mantenendo la nostra posizione di riferimento nella distribuzione moderna. Grazie all’eccezionale impegno, competenza, qualità e responsabilità dei nostri collaboratori, siamo stati in grado di fare la differenza sul mercato. Il successo del nostro modello cooperativo ci dimostra ancora una volta che l’unione e la collaborazione sono le chiavi per un’azienda vincente, sostenibile e che crea valore per il territorio. Guardando al futuro, ci impegniamo a continuare a crescere e consolidarci come punto di riferimento nella distribuzione moderna, innovando nei modelli di business e promuovendo un ambizioso piano di sviluppo. Affrontiamo con determinazione le sfide del settore, mantenendo un forte impegno per la sostenibilità ambientale, sociale ed economica.”

Il Piano di Sviluppo Quadriennale 2022-2025

Per il quadriennio 2022 – 2025 Conad Adriatico ha definito infatti un ambizioso piano di sviluppo con investimenti per 352 milioni di euro con interventi mirati alla crescita e alla competitività.  Gli investimenti riguarderanno le nuove aperture e l’efficientamento dei punti di vendita, la qualificazione dell’offerta commerciale e l’ottimizzazione del network logistico, a partire dall’apertura del nuovo hub logistico di Grottaglie (TA), prevista per i primi mesi del 2024. ll nuovo polo logistico sarà dedicato principalmente alla gestione del freddo e si distinguerà per la forte attenzione agli obiettivi di sostenibilità ambientale a partire dagli innovativi sistemi di efficientamento energetico e all’ottimizzazione della catena di distribuzione, che garantiranno importanti benefici in termini di riduzione degli sprechi e delle emissioni climalteranti.

L’importo complessivo impegnato nel 2022 nell’ambito del piano investimenti è stato di circa 84 milioni di euro, di cui 59 milioni destinati all’apertura di nuovi punti vendita.

La rete di vendita

Nel 2022 la rete di vendita di Conad Adriatico è composta da 453 punti vendita, per una superficie totale di 379.286 mq, gestita da 268 soci imprenditoriMarche (75), Abruzzo (103), Molise (13), Puglia (71), Basilicata (5), Albania e Kosovo (1). La Cooperativa offre i propri prodotti attraverso diversi canali distributivi, con formati che includono: 24 Spazio Conad, 8 Conad Superstore, 186 Conad, 123 Conad City, 29 Margherita Conad, 62 Todis e 16 L’Alimentare. La rete di vendita è completata da 4 distributori di carburante e da 1 Pet Store Conad, a cui si aggiungono 27 Parafarmacie, 12 Ottico Conad e 5 Self 24 Conad.

Le Persone di Conad Adriatico

Anche dal punto di vista occupazionale, Conad Adriatico ha registrato risultati positivi nel 2022, con un aumento del numero dei collaboratori che ammonta a 8.279 (tra sede centrale e rete di vendita), con un incremento di 224 unità rispetto al 2021.

 Sostenere le imprese del Territorio

Conad Adriatico coltiva da sempre un solido legame con i territori, dedicando massima attenzione alla valorizzazione delle aziende e della filiera agroalimentare regionale e locale. Nel 2022 la rete di fornitori locali di Conad Adriatico conta 551 produttori locali, con i quali la cooperativa ha sviluppato un fatturato di 490,4 milioni di euro, registrando un aumento di 56,1 milioni di euro rispetto al 2021.

 Sostenibilità

Sul fronte della sostenibilità ambientale, Conad Adriatico ha adottato da tempo un percorso virtuoso orientato alla promozione di modelli di gestione attenti all’ambiente e all’adozione di processi innovativi in tema di economia circolare, finalizzati a contrastare il cambiamento climatico e ridurre l’impatto delle proprie attività sull’ambiente. Nel settore della logistica, l’implementazione di questi programmi ha portato nel 2022 a una netta diminuzione delle emissioni di CO2 (-11%) e di PMx  (-54%) rispetto al 2021, nonostante l’aumento dei volumi trasportati. Ciò conferma un trend di progressivo ammodernamento del parco mezzi e un maggior ricorso a mezzi Euro 6.

L’impegno per la Comunità

Anche nel corso 2022 forte è stato l’impegno di Conad Adriatico in iniziative di responsabilità sociale2,8 milioni di euro sono stati destinati per sostenere progetti solidali a favore delle comunità. La Cooperativa ha sostenuto importanti iniziative a favore della scuola, come il progetto Unisona in collaborazione con la Fondazione Conad ETS, dello sport giovanile e delle associazioni e degli enti no-profit nei territori in cui opera, come ad esempio l’apertura degli Empori della Solidarietà in collaborazione con Caritas Italiana, al fine di fornire sostegno alimentare alle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità. Nel 2022 sono 335 i punti vendita della rete di Conad Adriatico impegnati in iniziative “antispreco”, il cui lavoro di attenta gestione convogliano beni alimentari verso numerose associazioni: il Banco Alimentare, Caritas, Empori della Solidarietà, oltre a numerose parrocchie, Protezione Civile, Croce Rossa. Questa rete di preziosa collaborazione ha portato, nel 2022, al recupero di oltre 1 milione di kg di generi alimentari, pari ad un valore di oltre 800.000 euro.

 

 

 

Ultimi Articoli

Aldi

Aldi prosegue il piano di espansione Milano annunciando una prossima apertura...

0
ALDI, parte del Gruppo ALDI SÜD, realtà multinazionale di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata, è lieta di annunciare la prossima apertura di un nuovo negozio...

Si accende l’insegna Coop in via Ferrarese a Bologna: il nuovo...

0
Si è accesa oggi,  12 aprile l’insegna della nuova Coop in via Ferrarese 12 a Bologna.  Il nuovo negozio di Coop Alleanza 3.0, è stato...

Carrefour Italia x Cents: partnership per la sostenibilità

0
Carrefour Italia conferma la sua sensibilità verso le tematiche di  responsabilità sociale e ambientale e continua a puntare sull’innovazione digitale grazie ad un  accordo...

Pam Panorama: doppietta di aperture in franchising a Milano

0
Pam Panorama festeggia l’apertura di due nuovi punti vendita in franchising ad insegna Pam nella città di Milano in via Giuseppe Meda, 41 e...

ALTASFERA: significativo traguardo di 100 milioni di euro

0
Altasfera, insegna Cash & Carry di Maiora S.r.l., nata per rispondere alle esigenze degli operatori Ho.Re.Ca., del food e del retail nel centro-sud Italia,...