Il Consorzio C3 annuncia l’entrata del Gruppo Briò

L’anno appena iniziato conferma le strategie commerciali intraprese dal Consorzio C3 che prevede per il 2023 l’ampliamento della rete distributiva sul territorio nazionale. Dopo l’ingresso del Consorzio Scudo a gennaio, il C3 annuncia l’entrata del Gruppo Brio’, da oltre 20 anni specializzato nel settore della cura casa e della persona, profumeria e Pet-Food, con più di 500 punti vendita distribuiti sul territorio.

Con l’ingresso di Brio’ sono 21 le imprese associate al C3, con insegne fortemente fidelizzate e specializzate nella distribuzione moderna, per un totale di 1019 punti vendita e 822.235 mq di superficie di vendita.  Dati importanti per una struttura snella, agile e dinamica, che ha chiuso il 2022 con un fatturato di 2.557 mld. di euro registrando un + 7,4% a parità di struttura sull’anno precedente.

Un altro brillante acquisto per C3, la compagine di via Cappellini 11 a Milano, che con il nuovo associato BRIO’ scarl, con sede a Segrate, Milano, amplia la propria quota di mercato nella categoria Specialisti Drug (Detergenti Profumeria e Pet-Food), che solo Briò rappresenta con il 5,9% e con il 15,3% nel Lazio. (fonte Nielsen) – dichiara Maiorana Maggiorino, presidente C3 dal 2008 e socio dal 1982Siamo convinti che la formula della trasparenza e dei bassi costi vada premiando di pari passo la serietà e i valori che da 50 anni contraddistinguono il nostro gruppo in cui ogni imprenditore associato mantiene sempre l’autonomia di gestione sul proprio territorio. Nel prossimo CdA che si terrà a breve valuteremo una nuova candidatura che potrebbe portare altri numeri importanti al nostro Consorzio”.

Nell’attuale scenario distributivo la strategia del C3 si dimostra vincente e lungimirante per l’organizzazione dinamica, flessibile e finalizzata al contenimento dei costi, grazie al lavoro congiunto tra l’industria e la distribuzione per offrire prodotti, servizi e condizioni migliori al consumatore.

www.public.citre.com