G.M. Piccoli Spa è un’Azienda bergamasca specializzata in prodotti da forno surgelati che porta, in Italia e nel mondo, l’eccellenza italiana della pasta sfoglia. Nata nel 1988, ha costruito il suo successo sulla capacità di studiare continuamente nuove soluzioni, forme e ripieni, per offrire al mercato prodotti distintivi, creativi e innovativi, facilmente riconoscibili dal consumatore, grazie ad un intenso lavoro del team di Ricerca e Sviluppo che, pur ispirandosi alla migliore tradizione, guarda costantemente al futuro.

E quest’anno l’Azienda ha fatto il suo debutto a Marca, dove ha potuto presentare la propria ampia offerta ai buyer del settore che, come ci spiega Francesca Piccoli, Responsabile Marketing dell’Azienda, sono stati molto attratti dai prodotti presentati.

Con quali obiettivi vi siete presentati in fiera? Ci sono delle novità?

Il nostro obiettivo principale era quello di esserci per farci conoscere dai nostri potenziali interlocutori. In particolare abbiamo portato delle confezioni che vendiamo negli Stati Uniti oltre alle nostre ultime novità: Fibra Più, la prima sfoglia ad alto contenuto di fibre, con etichetta pulita, senza grassi idrogenati e senza coloranti e aromi artificiali, 100% vegetale e vegana, proposta nelle versioni sambuco, ribes rosso e acerola o cioccolato e muesli; e Tonda ai Cereali, che avevamo portato anche all’ultimo Sigep, in quattro versioni, ovvero vuota da farcire, all’albicocca, al cioccolato o con mosto d’uva, mela e cannella.

Come stanno andando le trattative con la gdo in questo periodo?

Sicuramente il 2022 è caratterizzato da una situazione difficile, tra carenza di materie prime e innalzamento dei prezzi; in tema di listini, abbiamo dovuto fare dei piccoli ritocchi. Lavoriamo tuttavia nella certezza che si possa sempre trovare un compromesso anche perché la situazione è oggettiva e sotto gli occhi di tutti: è dunque evidente che, se non si vuole intaccare la Qualità, sia necessario rivedere i prezzi.