martedì 25 Giugno 2024

METRO si dimostra un’azienda solida nel secondo anno di pandemia. In Italia cresce la quota di mercato

Nonostante gli effetti del secondo anno di pandemia e delle necessarie misure restrittive adottate progressivamente dal Governo – che hanno avuto un ingente impatto sul mercato complessivo dei consumi fuori casa, METRO Italia nel corso dell’anno fiscale 2020/2021 ha registrato solo una temporanea contrazione del proprio fatturato che si è attestato a 1,3 miliardi di euro pari al -6% se confrontato con l’anno 2019/2020.

L’azienda ha infatti riportato un andamento molto positivo a partire dal Q3 (aprile- giugno) e una forte ripresa delle vendite nel Q4 (luglio-settembre), che hanno parzialmente compensato la contrazione del primo e secondo trimestre, fortemente impattati dall’emergenza sanitaria. In questo scenario, METRO Italia – grazie a nuove numerose e tempestive iniziative a sostegno del comparto Horeca e alla garanzia di scelta tra i canali distribuitivi Cash and Carry e FSD – anche nell’anno fiscale 2020/21 ha incrementato la propria quota di mercato Food Horeca* al 5,5%, (+0,4%p).

Il ritorno al “new normal”, grazie anche all’avanzamento della campagna vaccinale così come alla progressiva ripartenza del settore turistico e del mercato dei consumi fuori casa, sono sicuramente segnali di buon auspicio per lo sviluppo futuro dell’azienda, che conferma la strategia di focalizzazione sul mondo Horeca. Allo stato attuale, l’obiettivo di METRO Italia per l’anno fiscale 2021/22 è di tornare a livelli di fatturato pre-pandemici.

“L’ulteriore crescita della quota di mercato di METRO Italia anche nell’anno fiscale 2020-2021 conferma che siamo un partner solido e autorevole per i professionisti della ristorazione e dell’ospitalità. Nel secondo anno di pandemia, in cui il mercato dei consumi fuori casa è stato nuovamente impattato, abbiamo dimostrato la nostra affidabilità e resilienza. Come partner dell’Horeca, confermiamo il nostro fermo e continuo impegno nel supportare il comparto nelle nuove emergenti esigenze nate a seguito del new normal” – commenta Tanya Kopps, Amministratore Delegato di METRO Italia. “Nel 2022 saremo nuovamente al fianco dei professionisti dei consumi fuori casa e delle istituzioni, anche con iniziative per valorizzare la filiera eno-gastronomica italiana.”

METRO ha soddisfatto le sue previsioni di fatturato e utili rettificate per l’anno fiscale 2020/21 all’estremità superiore dell’intervallo di riferimento. Nella seconda metà dell’anno, i dati economici di METRO sono tornati al livello pre-pandemia e lo hanno addirittura superato da giugno in poi. Mentre le vendite del gruppo, a 24,8 miliardi di euro, sono rimaste al di sotto del livello pre-pandemia per l’intero anno, le vendite in valuta locale sono al livello dell’anno precedente (0,0%). A ciò hanno contribuito l’intensificazione delle relazioni con i clienti e gli investimenti nel modello di business e nella digitalizzazione. Dopo l’allentamento delle restrizioni governative, METRO ha grandemente beneficiato della ripresa del settore dell’ospitalità, in particolare grazie allo sviluppo nettamente positivo in Europa occidentale e orientale. Il gruppo ha guadagnato quote di mercato HoReCa in grandi paesi come Germania, Spagna, Italia, Francia e Russia. L’EBITDA rettificato ha raggiunto i 1.171 milioni di euro ed è stato quindi superiore di 72 milioni di euro rispetto all’anno precedente (reporting view, incl. Aviludo e Davigel Spagna).

“Nell’ultimo anno finanziario, METRO ha dimostrato la sua resilienza e il suo potenziale di crescita. Abbiamo investito nella nostra crescita futura per uscire più forti dalla pandemia insieme ai nostri clienti. Le sinergie tra punti vendita all’ingrosso, attività di Food Service Distribution e digitalizzazione, ci hanno aiutato a consolidare la fiducia dei nostri clienti in METRO, rafforzando così la loro fedeltà nei nostri confronti. Abbiamo acquisito circa 250.000 nuovi clienti HoReCa, le vendite FSD sono aumentate di quasi il 50% nella seconda metà dell’anno e anche il nostro business online sta crescendo. Tutto ciò ci dà slancio in un contesto economico che resta impegnativo. Il nostro mix multicanale è la base per attuare la nostra strategia di crescita nei prossimi anni”, ha affermato Steffen Greubel, CEO di METRO AG.

 

*Quota calcolata sulla stima del mercato su anno finanziario, ottobre 2021 – settembre 2022.

 

Ultimi Articoli

Despar Centro-Sud riammoderna la rete e va a quota 30 punti...

0
Sostenibilità, modernità e nuovi servizi. Sono i paradigmi con i quali Despar Centro-Sud presenta al pubblico il rinnovato Interspar di Policoro (Matera), all’interno del quale è appena terminato un importante progetto...

Pam Local apre un nuovo punto vendita a Roma

0
La storica insegna della grande distribuzione ha inaugurato il 36esimo Pam local della città in via Enrico Fermi, 29. Continua l’importante espansione di Pam Panorama...

Claire Caulliez è il nuovo nome di Nestlé per l’Head of...

0
Il Gruppo Nestlé in Italia ha scelto Claire Caulliez come nuova NIM (Nestlé in the Market) Head of Finance & Control Italia e Malta...

Conad Centro Nord chiude il 2023 con oltre 2 miliardi di...

0
Secondo l'Assemblea di Bilancio dei Soci della cooperativa, il fatturato della rete di vendita di Conad Centro Nord ha raggiunto i 2.086 milioni di...

CIA Conad apre il nuovo Pet Store Conad di Verucchio (RN)

0
Trecentosessanta metri quadri tutti dedicati agli amici animali: è questa la novità che attende i frequentatori del centro commerciale Valmarecchia di Verucchio, in provincia...