GDO News
Nessun commento

Granarolo presenta la gamma biologica al SANA 2019

Granarolo S.p.A. parteciperà alla 31° edizione di SANA, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, che si svolgerà a Bologna dal 6 al 9 settembre 2019. Granarolo sarà protagonista con un importante stand di 56 mq (Padiglione 29, Stand D/16 – E/15), in cui sarà esposta l’intera gamma di prodotti biologici a marchio Granarolo.

Il settore biologico continua a confermarsi in forte crescita, con un tasso di penetrazione dei prodotti biologici nelle famiglie italiane passato dal 55% del 2013 all’86% del 2019 (Fonte: dato atteso da Nomisma per Osservatorio SANA 2019). Gli italiani non vogliono rinunciare alla qualità e ai prodotti certificati: nel 2018 le vendite in Italia di Biologico sono aumentate del 5% (Fonte: Nomisma per Osservatorio SANA 2019).

Il biologico è quindi al centro dei prossimi piani di sviluppo del Gruppo: quasi il 10% del latte che viene raccolto dai soci-allevatori è biologico. Oggi Granarolo è la più grande filiera italiana del latte biologico la cui qualità è controllata e certificata in tutte le fasi della produzione, con particolare attenzione al benessere degli animali in allevamento: tutte le stalle del Gruppo (le prime sono state quelle biologiche) hanno la certificazione del benessere animale secondo lo standard CReNBA DTP122 n.53024 del 12/01/2018.

Da questi presupposti, e per rispondere alla grande richiesta di prodotti bio, è stata rilanciata Granarolo Biologico, la gamma completa e distintiva di prodotti realizzati con latte 100% italiano proveniente dagli allevamenti della filiera Granarolo, controllata e certificata. Nel sito www.granarolobiologico.it sono segnalati da anni gli allevamenti biologici Granarolo e gli stabilimenti dove viene conferito il latte, tutti di prossimità.

Con un’offerta che spazia dal latte pastorizzato a temperatura elevata, UHT, yogurt in vetro, mozzarella, stracchino, ricotta e uova, le referenze Bio del Gruppo sono cresciute a doppia cifra nel 2018, +16% a volume, crescita trainata in particolare dalla categoria del latte (dati IRI Infoscan, Anno 2018), dove nel segmento premium del latte Biologico Granarolo consolida la leadership del mercato con 31,7% di quota volume e 35,4% di quota valore nel totale fresco più UHT. Il trend positivo si conferma anche nel primo semestre del 2019.

In coerenza con un impegno in termini di sostenibilità, promosso in particolar modo dalla gamma biologica, Granarolo ha annunciato, in occasione di un importante evento tenutosi a Roma a luglio 2019, tre obiettivi 2019-2021:

  • più benessere animale accompagnato da una più attenta gestione dell’uso dei farmaci alla stalla;
  • allontanamento dalla plastica con un obiettivo di riduzione di -3787 t di CO2 equivalente in 3 anni;
  • un piano anti-spreco in sinergia con istituzioni, clienti e consumatori.

In quest’ottica di sostenibilità si inseriscono:

  • gli yogurt in vasetto di vetro Granarolo Biologico nel formato da 150g prodotti con latte 100% italiano proveniente dagli allevamenti della filiera Granarolo nei gusti Bianco Naturale, Vaniglia e Mirtillo.
  • le confezioni di Latte Alto Pastorizzato Granarolo Biologico realizzate interamente da fonti rinnovabili, composte da cartone certificato FSC, ottenuto con cellulosa proveniente da foreste gestite in conformità agli standard ambientali, e il tappo e rivestimento ricavati dalla canna da zucchero, che viene fatta fermentare per ottenere la materia prima necessaria alla produzione della plastica senza l’utilizzo di fonti fossili.

L’impegno di Granarolo nel settore biologico si estende anche in mercati diversi da quello lattiero caseario, per poter soddisfare i bisogni del consumatore a trecentosessanta gradi:

  • Gastronomia vegetale, con il marchio Conbio e una ampia offerta di burger e piatti vegetali, pronti da mangiare in pochi minuti, 100% vegetali e fatti in Italia esclusivamente con materie prime biologiche. Una linea completa di specialità vegetali che coniugano benessere, praticità e gusto, rendendo la scelta alimentare un piacevole gesto quotidiano.
  • Aceto Balsamico, con le proposte Aceti Balsamici di Modena IGP biologici a marchio Fattorie Giacobazzi.
  • Pasta, con la gamma a marchio pastificio Granarolo che comprende le tagliatelle biologiche (Integrali, Farro e Grano Cappelli) nella distintiva ricetta senza uova e con soli grani provenienti da agricoltura biologica.

Nel contesto dell’edizione 2019 di SANA, venerdì 6 settembre alle ore 10.30 (Sala Bolero, Blocco B) Granarolo parteciperà, con il vicepresidente Gianluca Ferrari, all’incontro “La verità, vi prego, sul biologico – La sostenibilità agroalimentare tra scienza e fake news”.

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su