GDO News
Nessun commento

Cresce l’interesse degli over 55 per l’e-commerce (+24,3%): attenzione alle conseguenze

Idealo, il comparatore prezzi leader in Europa, dopo aver preso in esame le fasce della popolazione più coinvolte nel fenomeno dell’e-commerce, ovvero i giovani tra i 25-34 e tra i 35-44 anni, sposta la propria lente di ingrandimento su una fascia che solitamente si considera meno interessata non essendo propriamente “nativa digitale”: gli over 55 . Questa tendenza tuttavia si sta modificando: gli over 55 rappresentano sì la percentuale minore (il 20,4% di tutti i visitatori di idealo Italia ), ma nell’ultimo periodo, in media, hanno comparato prezzi ogni giorno per il +24,3% rispetto allo scorso anno .

I prodotti più cercati

Le dieci categorie che in assoluto hanno registrato un maggior numero di ricerche sono state smartphone, frigoriferi, televisori, lavatrici, profumi donna, sneakers, scarpe da corsa, obiettivi fotografici, aspirapolvere e piani cottura. Tra le curiosità, idealo ha rilevato interesse per quelli che potrebbero essere regali per i nipotini (come bambole, bici per bambini, mini passeggini o barbie) ma anche nei confronti di prodotti vintage come giradischi e di prodotti per cani e gatti come pappe e cucce. Non mancano infine ricerche curiose come sex toys, preservativi e infine spumanti.

L’identikit dell’over 55 digital italiano e il confronto con quello under-34

Secondo i dati elaborati da idealo, si tratta per il 62,2% delle ricerche di uomini, contro il 37,8% di ricerche effettuate da donne. Nella maggior parte dei casi le ricerche vengono effettuate da desktop (47,2%) e da mobile (41,4%); in ultima posizione anche per gli over 55 l’utilizzo del tablet (solo nell’11,4% dei casi). Per fare un confronto, ecco le principali differenze rispetto alle fasce più giovani della popolazione (18-34 anni):

Le cinque regioni italiane dove idealo ha rilevato un maggior numero di ricerche effettuate dai +55 sono Lazio, Lombardia, Liguria, Toscana ed Emilia-Romagna, testimonianza che il centro Italia è quello più propenso ad effettuare la comparazione prezzi online. Fanalino di coda con il minor numero di intenzioni di acquisto Valle d’Aosta, Molise e Basilicata. Le tre città sul podio con un maggior numero di ricerche sono infine Udine, Milano e Vicenza; viceversa, all’ultimo posto delle città con almeno 50mila abitanti della classifica troviamo Ancona, Perugia, Foggia e Taranto .

Una stima dei budget a disposizione

Centro e Nord-Est sembrano essere le due macro aree italiane dove gli utenti sono disposti a spendere online un budget maggiore. Negli ultimi posti della classifica compaiono diverse regioni del sud Italia, quali Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria. Se le persone del Centro sono disposte a spendere 100 euro in acquisti online, al Sud questa cifra scende a 70,80 euro , quasi il 30% in meno .

“E’ vero che gli over 55 sono solitamente meno digitalizzati, ma è anche vero che nel complesso rappresentano un buon 20,4% dei nostri utenti – ha commentato Fabio Plebani, Country Manager per l’Italia di idealo – E’ stato interessante verificare come anche questa fascia della popolazione abbia spesso degli interessi non così diversi da quelli registrati per le altre fasce d’età, come dimostra l’interesse per smartphone Huawei e iPhone o per prodotti per la cura del corpo. Nel complesso, possiamo dire che si tratta di una fascia di e-shopper che nel corso del tempo crescerà sempre di più, anche perché tendenzialmente dispone di un maggiore potere d’acquisto rispetto alle fasce demografiche più giovani”.

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su