Gennaio positivo per la GDO (+3,5%). L’area 4 vola

1

Anche l’ultima lettura del mese statistico di gennaio è positiva. Secondo i dati raccolti da Nielsen, dal 21 al 27, le vendite sono cresciute dell’1,07%, portando il bilancio dall’inizio dell’anno a +3,50%. Sia nella settimana che nel mese hanno trainato le vendite i discount, seguiti dai supermercati, dal libero servizio e dagli ipermercati, che restano dunque in coda ma possono comunque vantare un andamento positivo. A livello di categorie merceologiche è stato il fresco a guidare il rialzo, con l’ortofrutta in testa. Il balzo di gennaio è solo parzialmente ridimensionato dal facile confronto con lo stesso mese del 2018, quando per una serie concomitanti di fattori la Gdo aveva lasciato per strada ben 350 milioni di vendite.

Nei sette giorni in esame è proseguita la corsa del Sud (+4,04%) con Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia che chiudono il mese a +6,67%. Inciampa invece il Nord-est (-0,22%) ed Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia scivolano così in ultima posizione nella classifica dal 1 gennaio (+2,74%). Nel mezzo si trovano il Centro (+1,35%) e il Nord-ovest (+0,51%). La performance mensile di Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Sardegna è +3,38% e quella di Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia +2,84%.

{}

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui