GDO News
Nessun commento

Nuovo passo indietro per le vendite della Gdo

Nella settimana del 25 aprile il fatturato è crollato del 3,46%, portando il bilancio dal 1 gennaio a -1,93%. Con la prossima lettura termineranno i dati falsati dalle festività

Nuovo tonfo (-3,46%) per le vendite della distribuzione moderna nella settimana del 25 aprile. Ormai vicini al termine delle letture falsate dalle festività, il fatturato della Gdo mostra un calo per tutto il 2018 nell’ordine dei due punti percentuali (-1,93% per la precisione), un valore non molto lontano da quello fatto registrare a metà marzo, ovvero prima che la Pasqua iniziasse a rendere difficile il confronto con il 2017. Ora manca all’appello la settimana con il 1 maggio ma è poco probabile che il quadro cambi radicalmente. Già adesso si può dunque dire che il primo semestre di quest’anno è stato molto negativo.

Nei sette giorni in esame hanno sofferto tutte e quattro le macro-aree con il Nord-ovest (-4,96%) a guidare i cali, seguito dal Centro (-3,22%) che si indebolisce così ulteriormente. Il Nord-est (-1,97%) si conferma invece la macro-area più stabile, mentre il Sud deve fare i conti con una perdita del 2,15%.

Dal 1 gennaio Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia arginano il rosso all’1,27%, lasciando parecchio dietro Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Sardegna (-1,65%). Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia scivolano invece in ultima posizione (-2,40%), scavalcati da Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia (-2,19%).

Nuovo passo indietro per le vendite della Gdo

[via repubblica]

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su