GDO News
Nessun commento

Vinitaly: arriva il Pisco! Il distillato che sta spopolando negli Stati Uniti

Per tutti i buyer della GDO del segmento Beverage, il Vinitaly di Verona è una meravigliosa occasione per incontrare i fornitori, ma è difficile che si sfrutti la grande manifestazione del vino per trovarne di nuovi. La portata internazionale della Fiera è però una ottima occasione per conoscere le proposte che vengono dall’estero, rivolte ad arricchire una offerta (vini e liquori stranieri) che da nicchia si sta sempre più trasformando in un trend importante.

Il trend dei vini e distillati esteri è in aumento, sia nella GDO che nel canale Ho.Re.Ca., ma non è così semplice trovare le offerte adeguate, ecco perché il Vinitaly diventa, oltrechè un rito, anche una occasione per fare business: gli stand delle grandi etichette straniere si mettono in mostra affacciandosi al nostro mercato.

Anche il Perù, grazie agli investimenti del Governo sudamericano assieme alle cantine più importanti, sarà presente al Vinitaly con un suo stand.

E’ scontato dire che il Perù, al Vinitaly, sarà il Pisco!, il più famoso liquore delle americhe.

Divenuto patrimonio culturale del Perù, il Pisco è un’acquavite ottenuta dalla distillazione del mosto d’uva fermentato. Realizzato secondo i metodi tradizionali, per la sua realizzazione si controllano i requisiti organolettici e si selezionano solo alcune varietà di uva denominata Pisquera, che proviene da zone strategiche di produzione, riconosciute dal marchio d’origine: aree enologiche delle valli intorno a Lima e costa sud, nelle regioni di Ica, Arequipa, Moquegua e Tacna.

Tesoro e tradizione culturale del Perù, prodotto da oltre quattrocento anni, il Pisco – il cui nome deriva da una città e da un porto omonimo situato a circa 200 chilometri a sud di Lima – è un distillato unico al mondo per la sua purezza e la sua fragranza. Gli intenditori amano berlo puro anche se è eccezionale nella miscelazione per la preparazione di ottimi cocktail, tra questi spicca il Pisco Sour, noto per la sua bontà, originalità e unicità, tanto da essere considerato dall’International Bartender Association, il ‘cocktail della nuova era’.

I produttori peruviani di Pisco presenti a Verona, allo stand B3, saranno:

La Caravedo, un marchio storico del Pisco, produttore del Porton Puro. La Caravedo sarà presente con il suo Distributore.

Macchu Pisco, una straordinaria azienda di proprietà di due imprenditrici sorelle che in pochi anni hanno rivoluzionato il mercato degli Stati Uniti, affermando il distillato tra gli spirits più utilizzati per i cocktails. Anche Macchu Pisco sarà presente con il suo distributore italiano alla Fiera.

Inka Maca, una azienda che presenta un prodotto estremamente innovativo a base di Pisco e di Maca, un sorta di ginseng peruviano, potenziante della memoria ed anche del tono dell’umore ed avendo una parte proteica importante (il 10%) possiede proprietà anabolizzanti. È un riequilibrante ormonale ed inibisce anche la caduta dei capelli, rinforzandoli. In poche parole è potenza pura.

Infine sarà presenta anche l’azienda Fundo La Esperanza, produttrice di un ottimo Pisco che, tra l’altro sta cercando un distributore in Italia.

Il Pisco negli USA sta crescendo a doppia cifra da sette anni, è il distillato più utilizzato per i cocktails; l’Italia è uno dei Paesi in cui le tendenze latinoamericane si stanno sempre più affermando, si moltiplicano locali caratteristici, ristoranti etnici, frequentati da giovani e meno giovani, le hit musicali sono sempre più latine. Il Pisco entra dentro questo filone ma lo fa con una qualità acclamata.

Il Perù vi aspetta al Vinitaly!

Stand B3

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su