GDO News
Nessun commento

Analisi della categoria “Grissini”: un prodotto del Nord che con poco spazio ottiene buoni fatturati

Nella grande categoria dei “derivati del pane” si incontrano anche i grissini.

I Grissini sono un piccolo segmento che nel tempo è cresciuto moltissimo ed ha acquistato una sua autonomia, attraverso un ampliamento del referenziamento verso prodotti che possono soddisfare più fasce di consumatori.

Oggi i grissini sono un Business che nella GDO (Super+Iper) vale oltre 120 milioni di €. Non è poco se si considerano categorie che occupano più spazi (es. le conserve) e fatturano praticamente la stessa cifra.

I segmenti in cui si dividono i grissini sono: i classici, gli arricchiti, i torinesi, e grissini cotti con altre farine. Infine sono oggi sempre più presenti anche i grissini senza glutine.

***Il grafico/La tabella è visibile solo agli abbonati***

Oltre il 50% del fatturato è prodotto dal segmento storico dei grissini classici. I grissini arricchiti, che sono quella fascia del mercato che permette l’ampliamento della categoria in termini di numerica, è il secondo segmento per valore e sviluppa circa il 20% del fatturato.

La fascia dei grissini senza glutine è quella che ha un grande margine di crescita ma il suo valore attuale, nella GDO, è molto limitato.

Forse non tutti sanno che il grissino è un prodotto che

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 
Tagged with:
Dati dell'autore:
Ha scritto 810 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su