GDO News
Nessun commento

La Gdo chiude il 2017 con un progresso delle vendite (+0,76%)

Anche l’ultima lettura dell’anno è positiva (+0,95%) con il solo Sud a perdere terreno (-1,11%). Dopo anni di crisi, il fatturato a parità di rete trova la forza per risollevarsi e, cosa ancora più importante, il trend resta favorevole

A conferma del suo ritrovato stato di salute, la Gdo ha fatto registrare un progresso delle vendite anche nell’ultima settimana dell’anno (25-31 dicembre). Secondo i dati raccolti da Nielsen, la crescita rispetto all’analogo periodo del 2016 è stata nell’ordine dello 0,95%, una performance che fa seguito al +13,11% fatto registrare nella lettura precedente (quando anche l’effetto calendario aveva favorito un andamento così positivo). L’anno si chiude così con un rialzo delle vendite dello 0,76%, che si confronta con il rosso dell’1,23% del 2016. Il momento migliore per la distribuzione moderna è stata la parte centrale dell’anno, mentre nell’ultimo trimestre c’è stato un modesto rallentamento. L’ottimo risultato delle vendite natalizie rappresenta però il miglior viatico per l’inizio del 2018.

Nei sette giorni in esame l’unica nota stonata è arrivata dal Sud (-1,11%), che quest’anno è tornato a occupare l’ultima posizione nella classifica dal 1 gennaio (+0,35%), dopo aver sorprendentemente fatto meglio delle altre tre macro-aree nel 2016. Quest’anno il gradino più alto è stato invece occupato dal Centro (+1,29% nella settimana e +1,50% dal 1 gennaio), che si è così riscattato dalla magra performance di dodici mesi prima (era stata la macro-area peggiore).

Dal 1 gennaio il Settentrione ha visto il Nord-est progredire dello 0,65% e il Nord-ovest dello 0,48%. Nella settimana di Capodanno Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia sono cresciute dello 0,54% e Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia dell’1,73%.

 

[via repubblica]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su