Si allunga la striscia negativa della Gdo nell’ultima settimana di Febbraio

0

Se ancora ci fossero dubbi sul reale stato di salute della Gdo, la quinta lettura negativa consecutiva dice che chiarezza che il trend è negativo e non che non ci sono segnali di un’eventuale inversione. Secondo i dati rilevati da Nielsen, nella settimana dal 22 al 28 febbraio, le vendite sono diminuite di un altro 1,09% rispetto allo stesso periodo del 2015. Febbraio si chiude così in rosso (-1,47%) sulla scia di quanto già successo a gennaio (-0,53%) e il calo dall’inizio dell’anno è ormai prossimo all’importante soglia psicologica del punto percentuale (-0,93% per la precisione).

dati

A differenza delle settimane precedenti quando tutte e quattro le macro-aree in cui Nielsen ha suddiviso il territorio nazionale andavano male, nei sette giorni in esame il Nord è riuscito a chiudere, seppur di poco, in positivo (Nord-ovest +0,09% e Nord-est +0,34%), mentre il Centro (-2,29%) e soprattutto il Sud (-4,77%) sono sprofondati. Le differenze di performance dal 1 gennaio iniziano dunque a essere significative. Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia riescono a limitare le perdite allo 0,43% e si confermano la macro-area più resistente alla crisi. Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria cedono lo 0,79%, mentre Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Sardegna sono già abbondantemente sopra la soglia del punto percentuale (-1,15%).

Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia, infine, devono fare i conti con un rosso parecchio preoccupante (-1,78%).

[Via Repubblica.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui