Caffè porzionato: è boom

0

Il mercato del caffè porzionato nel suo complesso (cioè l’insieme di cialde, capsule “di prima generazione” a sistema aperto, destinate principalmente ad uffici e le capsule speciali con uso su macchine dedicate, spesso coperte da brevetto anche se in alcuni casi oggi decaduto), è florido, la produzione italiana è aumentata del 9,1% nel 2013, rispetto all’anno precedente, per un valore di 980 milioni di euro di cui 650 sviluppati nel mercato interno, e 327 con l’export. I consumi interni, che fanno riferimento a tutti i canali di vendita, dai negozi specializzati alla Distribuzione Organizzata o l’on-line (oggi fiorente più che mai soprattutto per le capsule compatibili con i grandi marchi), e a tutti i prodotti (anche quelli importati come per esempio Nespresso) proseguono l‘avanzata con un

La lettura dell’intero articolo, con i dati ed i grafici a supporto, saranno a beneficio degli abbonati. Per chi fosse interessato ad acquistare l’abbonamento si suggerisce di dare una occhiata alle offerte dei vari pacchetti che danno l’opportunità a tutte le tasche di accedere ai contenuti a pagamento.

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui