Cisl: Da dichiarazioni dei redditi emerge che i dipendenti Bennet sono i più poveri nel Nord Ovest

2

I più «poveri» sono gli addetti di Bennet, in media guadagnano 13.829 euro all´anno, il che vuol dire meno di mille euro al mese, mentre la media del settore commercio è di 19 mila euro. In pratica 5 mila euro in più. Cifra che balza agli occhi nell´indagine firmata dalla Cisl regionale su gli oltre 150 mila contribuenti che si sono rivolti ai Caaf del sindacato per la dichiarazione dei redditi nel 2006. Oltre ad un´analisi della campagna fiscale, l´organizzazione ha deciso di studiare alcuni indicatori socio economici del lavoro dipendente, mettendo a confronto le dichiarazioni dei dipendenti delle diverse aziende, settore per settore.
«Le dichiarazioni degli addetti di Bennet sono un sintomo della precarietà di chi è impiegato nei punti vendita – spiega Giovanna Ventura della segreteria regionale e responsabile dei Caaf in Piemonte – è chiaro che il minor reddito dipende dai rapporti flessibili, part-time, weekend o a tempo». La differenza è consistente. Nella regione Piemonte ad esempio i «ricchi», nella grande distribuzione, sono gli addetti Gs e Novacoop, che dichiarano tra i 20 mila e i 21 mila euro.
[via Repubblica.it]

2 Commenti

  1. e che dire degli stipendi in Sogegross? 850€ netti al mese da 3 anni con contratto a tempo indeterminato e laurea in economia. non male…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui