GDO News
Nessun commento

Boom del made in Italy, il Natale fa bene ai panieri

panieri

A dicembre tutti i panieri messi a punto da Nielsen hanno fatto registrare una performance positiva, guidati dal Preparato in casa e dai Basici. Prosegue nella propria risalita anche la Prima colazione che sembra essersi messa definitivamente alle spalle il momento più buio

Dicembre è stato un mese particolarmente favorevole per i panieri messi a punto da Nielsen. Le categorie merceologiche più forti hanno proseguito nella loro corsa e sono state affiancate da quelle che contengono gli ingredienti base per i piatti tipici della cucina italiana, il cui stato di forma non è particolarmente buono ma che hanno ritrovato una momentanea vivacità grazie al Natale e a Capodanno. A conferma del buon andamento del fatturato della Gdo nell’ultimo mese del 2018 c’è poi il nuovo piccolo passo in avanti della Prima colazione, che si allontana così ulteriormente dai minimi fatti segnare a giugno.

Il necessario per il primo pasto del giorno non gode ancora di buona salute ma ormai si può dire che il peggio sia alle spalle. L’altro dettaglio interessante è il significativo rialzo dei piatti pronti che, teoricamente, avrebbero dovuto accusare la concorrenza dei piatti cucinati durante le festività. Il Salutistico, infine, sembra essersi ripreso bene dal passo falso accusato a ottobre; la risalita era subito iniziata a novembre ed è proseguita a dicembre; va però anche detto che gli enormi rialzi a cui aveva abituato i player della Gdo sono qualcosa che ormai appartiene al passato. La performance è buona ma non eccezionale.

Su base annuale, l’altro sotto-paniere del Benessere e Salute, il Benessere, ha fatto addirittura meglio; e altrettanto hanno fatto l’Happy hour in casa, i Primi pronti e l’Easy food. L’unico primato che resta al Salutistico è quello del rialzo dall’inizio della rilevazione Nielsen (gennaio 2013) che, almeno per ora, rimane inattaccabile.

p3 p4 p5 p6 p7 p1 p2

 

[via repubblica]

 

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su