GDO News
Nessun commento

Fatturato Gdo, novembre è sempre più un mese incerto

VENDITE-SETTIMANALI

Nella settimana dal 13 al 19 le vendite sono calate di un altro 0,47% con il Nord-ovest in affanno (-1,96%). Il bilancio mensile si attesta così a -0,48%, mentre quello annuale scende a +0,49%

Nuovo passo falso per le vendite della distribuzione moderna che nella settimana dal 13 al 19 novembre hanno lasciato per strada un altro 0,47%. Novembre si conferma così un mese incerto per la Gdo: dopo tre letture il calo è dello 0,48%. A meno di una fiammata durante le feste natalizie, l’ultima parte del 2017 si preannuncia mesta per i consumi alimentari, un andamento che non dovrebbe però inficiare il risultato di tutto l’anno. A poco più di un mese dal 31 dicembre il progresso è ancora dello 0,49%.

Nei sette giorni in esame ha sofferto soprattutto il Nord-ovest (-1,96%), che dovrà lottare fino all’ultimo con il Sud (+0,32% nel periodo in esame) per non dover occupare l’ultima piazza nel 2017. Dal 1 gennaio Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia mostrano un modestissimo rialzo dello 0,20%, mentre Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia hanno fatto registrare una performance ancora più incerta (+0,13%). Chi non risente della debolezza dei consumi è invece il Centro che nella settimana ha guadagnato l’1,16% e dal 1 gennaio è salito dell’1,23% (è anche l’unica macro-area a poter vantare un novembre positivo, +0,54%).

Il Nord-est, infine, ha lasciato per strada lo 0,20% delle vendite dal 13 al 19 novembre; dal 1 gennaio Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia sono in rialzo dello 0,32%, mentre nel mese di novembre l’andamento è sostanzialmente invariato (-0,03%).

 

[via repubblica]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su