GDO News
Nessun commento

DO in evoluzione: CRAI, utilizzo della carta fedeltà in tutti i Punti di Vendita d’Italia

craipic

Non è per nulla scontato in Italia: il mondo della Distribuzione Organizzata, che è rappresentato da diverse centrali Acquisti riunite sotto un unico cappello (che spesso è rappresentato da un unico Store Brand, ma non sempre) se da un lato ha l’abitudine ad emettere carte di fidelizzazione, dall’altro ha anche l’abitudine di avere un unico nome della carta, però con una netta suddivisione territoriale del loro utilizzo. La stessa Coop Italia non ha una carta fedeltà unica, semmai ogni grande Centrale ha la sua, che vale per i suoi negozi e non per gli altri. CRAI, storico gruppo della distribuzione organizzata attivo in Italia da più di quarant’anni, conferma l’importanza del cliente nei propri piani d’azione, e lo fa attraverso l’ampliamento a livello nazionale della circolarità della carta fedeltà “Carta Più”. I frutti della collaborazione siglata lo scorso anno con Dunnhumby, società leader specializzata nei servizi di analisi del consumer behaviour si iniziano a vedere ed a toccare, tutto ciò anche dopo la creazione, dentro la centrale CRAI, di una figura professionale dedicata al CRM allo scopo di sviluppare azioni di marketing mirate in base ai profili e ai comportamenti d’acquisto dei clienti.

crai

Da adesso, infatti, ciascun cliente CRAI titolare della carta fedeltà potrà recarsi in qualsiasi supermercato d’Italia CRAI aderente al circuito e continuare a godere dei vantaggi della Carta Più. Con questa iniziativa CRAI è riuscita a dare continuità ai propri punti vendita diffusi sul territorio italiano non soltanto come insegna, ma rinforzando in maniera forte e concreta il legame dei clienti con la rete nazionale.

«In oltre il 90% dei punti vendita CRAI aderenti al circuito Carta Più – afferma Mario La Viola, Direttore Marketing, Format, Rete e Sviluppo di CRAI – i clienti potranno usufruire degli stessi vantaggi a loro riservati, a prescindere da dove la carta sarà stata emessa. Vogliamo essere sempre più vicini alle reali esigenze dei clienti che ci frequentano quotidianamente e che si recano a fare la spesa in più negozi CRAI».

La possibilità di potere utilizzare la stessa carta fedeltà in tutti i negozi Crai aderenti al circuito rientra in un piano molto più articolato di azioni dedicate ai clienti.

«La circolarità rafforzerà anche la penetrazione della Carta Più CRAI, consentendoci di conoscere ancora più a fondo il comportamento di acquisto e le abitudini dei clienti fedeli che ci frequentano abitualmente. – continua Mario La Viola – Ad oggi possiamo contare su un patrimonio di clienti che supera il milione e siamo convinti che, attraverso il percorso intrapreso, questo numero potrà crescere ancora».

La circolarità nazionale della carta fedeltà rappresenta quindi uno strumento importante per le strategie del gruppo CRAI, che ha già avviato una campagna di comunicazione: all’interno degli oltre mille supermercati aderenti sarà esposto il materiale promozionale, mentre sulla radio aziendale Radio CRAI verranno trasmessi degli spot pubblicitari. Contribuiranno alla promozione dell’iniziativa anche le pagine social del gruppo.

Tagged with: , ,

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su