GDO News
Nessun commento

AmazonFresh Pickup: un nuovo test oltre i confini virtuali per il colosso di Jeff Bezos

amazonfreshpickup-630x444

Nuovo esperimento ‘offline’ per il gigante dell’e-commerce, che sempre a Seattle, dove qualche mese fa ha inaugurato il primo supermercato fisico (per ora attivo solo per i dipendenti), aprirà presto due punti di ritiro dove i clienti possono caricare in auto la spesa ordinata online. Nulla di nuovo rispetto alla concorrenza, Walmart e Kroger hanno già il click&collect in centinaia di punti vendita: ma è un deciso passo avanti in un’ottica multicanale dove reale e virtuale si incontrano e si integrano a vicenda.

“Compra online”, “Ritira qui”, “Rilassati mentre noi prepariamo la tua spesa”: sono le scritte che compaiono sulle pareti esterne di due edifici di Seattle, uno nel quartiere di Ballard e uno a Sodo. Se fino a un anno fa la loro destinazione – pur avendo catturato l’attenzione di alcuni media – restava misteriosa, ora il segreto è stato svelato: si tratta di due punti di click&collect di Amazon, che sceglie nuovamente la metropoli della West Coast per fare un ulteriore passo avanti fuori dai confini virtuali.

La notizia viene ripresa per prima da Geekwire, che ha scovato anche i documenti di costruzione dall’apposito dipartimento di Seattle. Dalle carte ufficiali si scopre anche il nome del nuovo servizio test per il grocery messo a punto dal colosso dell’e-commerce: AmazonFresh Pickup.

Dopo il primo supermercato fisico Amazon Go (leggi qui ), ancora in fase di sperimentazione con uso riservato ai dipendenti dell’azienda, Amazon si prepara a lanciare nella città dove ha sede anche il quartier generale del gruppo due punti di raccolta, dove i clienti possono recarsi in auto e ritirare autonomamente la spesa acquistata online.

Stando a quanto riportato, le due location consentiranno ai clienti di parcheggiare in apposito spazio box dove verrà loro indicato, di volta in volta, lo stato di avanzamento nella preparazione della spesa. Gli utenti dovranno quindi solo attendere che un addetto consegni le buste con gli acquisti ordinati online, da caricare in auto.

Sul sito di Amazon esiste già una landing page dedicata al servizio, che tuttavia ancora è priva di contenuto.

Un nuovo passo fuori dall’online, dunque, per il gigante di Jeff Bezos, che tuttavia questa volta arriva un po’ tardi rispetto alla concorrenza. Walmart e Kroger, infatti, hanno già da tempo il servizio di click &collect attivo in centinaia di punti vendita. Resta comunque il fatto che, con questo nuovo servizio, Amazon va a integrare ulteriormente il proprio business in ottica multicanale e sempre più smart.

[via Fruitbook Magazine]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su