GDO News
Nessun commento

I gelati in GDO: un business da quasi 700 milioni. Tutti i dati ed Intervista al compratore del Gruppo Conad CIA, dr. Mescolini

33

La categoria del Gelato subisce fortemente l’influenza della stagione e di conseguenza nel 2015 il gran caldo ha favorito moltissimo le vendite, al punto che i fatturati dello scorso anno, se comparati con il 2014, hanno registrato crescite a due cifre. Nel 2016 si è vissuta una estate più normale, è partita in ritardo recuperando dalla fine del mese di Giugno per esprimersi secondo le aspettative. Per tale ragione nell’anno appena trascorso si è registrato un calo delle vendite (super+iper) che in ogni caso, data la straordinarietà del 2015, non si può ritenere preoccupante.

Il valore delle vendite in GDO è, così stato di 656 milioni di euro nei supermercati ed ipermercati. Con i discount il valore si avvicina ai 700 milioni di euro.

GDONews in occasione della pubblicazione del Libro “Gelato. Il manuale della Categoria" ha scelto di intervistare, tra gli altri, il dr. Mescolini, responsabile di categoria, perché il territorio della Romagna, ad altissima stagionalità per l’ubicazione territoriale, è perfetto per raccontare una categoria che sviluppa la maggior parte del fatturato nel periodo estivo.

D: Dr. Mescolini il gelato ha subìto una flessione a livello nazionale, anche voi nel 2016 avete avuto uno scostamento negativo rispetto all’anno precedente?

R: Vi confermo che anche nella Nostra Rete di Vendita abbiamo riscontrato una flessione del fatturato della categoria Gelati di poco inferiore al 4%.

 

Grafico vendite 2015-2016

 

Nel grafico qui sopra si può vedere come le perdite siano state praticamente unanimi su tutte le aree Nielsen.

Il Italia il prodotto che più si vende è il cornetto Algida: da solo questa referenza, in formato multipack, è in grado di produrre un fatturato superiore a 25 milioni di euro. Unilever utilizza la leva promozionale per dare crescita alle vendite dei suoi prodotti più rilevanti, ed il cornetto vola con le sue vendite anche grazie ad una pressione promozionale che supera il 50%.

D: Dai dati delle vendite nazionali è evidente come il consumatore sia attratto da una offerta che sia rivolta a soddisfare una serie di momenti programmati invece che delle voglie di gelato immediate, come capita per le gelaterie artigianali. Nella vostra insegna (conad) hanno più successo i gelati multipack oppure le vaschette gelato?

R: E’ certamente predominante il consumo di gelati multipack rispetto ai gelati in vaschetta. Se prendiamo poi in esame il dato di fatturato 2016 rispetto al 2015, la flessione è più marcata proprio nelle Vaschette. Vi segnalo, in controtendenza, una crescita del comparto Gelati Dessert di circa il 16%.

D: La pressione promozionale, in generale, si è attestata intorno al 37% nel 2016, con punte intorno al 55%. Anche nel vostro caso ci si è avvicinati a questi numeri oppure avete avuto una diversa esperienza nel 2016? Le attività promozionali sono più il frutto dello sforzo dei grandi brand oppure sono frutto del sacrificio di vostra marginalità?

 

R: La pressione promozionale nella nostra rete multicanale si è attestata intorno al 31%, in diminuzione di circa il 3% rispetto all’anno precedente. Abbiamo intrapreso questo percorso da ormai un paio d’anni con l’obiettivo di recuperare risorse per spostare le vendite sul continuativo, chiaramente aumentando la competitività dei prezzi a scaffale. L’industria negli ultimi anni ha aumentato gli investimenti per ottenere risultati soprattutto in ambito promozionale: pressione, numerica prodotti a volantino, prezzi più aggressivi in offerta etc.., ma se consideriamo il contesto economico deflattivo, la diminuzione dei prezzi a scaffale ha costretto in generale i distributori a degli investimenti di marginalità maggiori, e con l‘efficacia promozionale che misuriamo ormai da tempo, i dati negativi sulle vendite sono una semplice conseguenza.

D: Qual è il prodotto in assoluto più venduto nella vostra insegna?

R: Il prodotto più venduto è in assoluto il Cono Gelato Conad (declinato in quattro ricette), non solo evidentemente a volumi, ma da quest’anno anche a fatturato.

 

Il Libro " Il Gelato. Manuale della Categoria 2017." è disponibile nel nostro Portale.

Il libro contiene: 23 grafici, analisi, interviste, ed una profonda analisi di Benchmark dei produttori italiani più famosi, da Sammontana, a Eskigel, Indian e tanti altri. Chi di loro guadagna di più, chi perde di più, chi ha meno costi, chi fa ruotare di più il magazzino, chi incassa più veloce, il Libro è un vero manuale che racconta tutti i dettagli economici e di vendite per capire in profondità questa categoria.

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 
Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su