GDO News
16 Commenti

Aldi, la foto “work in progress” del nuovo maxi magazzino di Oppeano (Vr). Il punto

aldi_uk

Procedono spediti i lavori per la realizzazione del nuovo magazzino di Aldi, una delle maggiori catene distributive mondiali che sta pianificando lo sbarco in Italia, con prime aperture previste entro la fine dell’anno. La struttura si trova a Oppeano, in provincia di Verona, in località Feniletto, tra Ca’ degli Oppi e Vallese, a pochi passi dalla Transpolesana, una superstrada che collega Verona a Rovigo. L’area è imponente, si estende su 370 mila metri quadrati e ospiterà anche un punto vendita della catena. Intanto prosegue il recruitment e la formazione dei quadri nella sede al Quadrante Europa.

Aldi Oppeano 02-17

Il magazzino Aldi in fase di costruzione a Oppeano (Vr). La foto è di metà febbraio

Si trova nel comune di Oppeano, nella Bassa Veronese, il nuovo magazzino di Aldi, catena distributiva discount tedesca che ha sviluppato nel 2014 un fatturato a livello globale di 86 miliardi di dollari. Si erge imponente quasi di fronte allo stabilimento Intimissimi, ben visibile dalla Transpolesana, una superstrada a due corsie per senso di marcia che collega Verona a Rovigo. Dista 15 chilometri dal casello di Verona Sud, 20 da quello di Verona Est, 25 da quello di Verona Nord e 20 dagli uffici della sede italiana che si trova presso il Quadrante Europa, di fronte al Centro agroalimentare di Verona. L’area interessata supera i 370 mila metri quadrati, si occuperà di stoccaggio veloce e logistica, e prevede anche l’apertura di un punto vendita dell’insegna. I lavori, come si vede dalla foto, sono a buon punto e procedono a ritmi serrati. Il nuovo magazzino porterà nelle casse del Comune di Oppeano oneri per 1,3 milioni di euro.

Aldi Sede ITA

Gli uffici Aldi Italia al Quadrante Europa di Verona

I lavori termineranno entro fine 2017, periodo in cui dovrebbero essere aperti i primi 20 punti vendita con insegna Aldi, con il nuovo format introdotto lo scorso anno in Europa. Sono in corso i lavori per erigere da zero i negozi in diverse province del nord Italia, tra cui Trento, Bolzano, Verona, Vicenza, Rovigo e Treviso. Si è parlato tanto negli ultimi mesi di quale catena potrebbe essere acquistata da Aldi – Migross, Dpiù, MD, Penny Market, iN’s – ma di fatto il distributore fondato nel 1913 ad Essen da Karl Albrecht potrebbe fare la strada intrapresa da Lidl venticinque anni fa quando arrivò nel nostro Paese. Negli uffici al Quadrante Europa procede la fase di recruitment e diverse posizioni sono già occupate: a dirigere l’ortofrutta c’è Sandy Dalla Valentina, originaria della Lessinia e di provenienza Hofer, la filiale austriaca che si sta occupando dell’apertura in Italia. Come buyer è stato scelto Simone Pikovic, che è stato prima in Eurospin e poi in Realco. Sono in corso i colloqui per una ulteriore posizione di buyer ortofrutta.

Aldi_Toekomst

Il rimodelling degli store Aldi sarà completato entro il 2019 in tutta Europa. Ortofrutta al centro

 

 

[via Fruitbook Magazine]

16 COMMENTI
  1. Giada Cavallaro

    Buongiorno, con la mia conoscenza nei vari supermercati o commessa in negozi a contatto con con i clienti avrei molto interesse per lavorare anche con voi.
    Distinti saluti
    Cavallaro Giada

  2. Nicola Zago

    Desiderei lavorare nel vostro settore. Avendo da anni acquisito esperienze in merito.grazie e distinti saluti

  3. Sabrina.

    Vorrei riuscire entrare nella vostra azienda . Ho lavorato in fabbriche di cucitura e barista per 15 anni. Un sentito grazie..

  4. Sabrina.

    Vorrei riuscire entrare nella vostra azienda. Ho lavorato in fabbriche di cucitura e barista per 15 anni sentitamente ringrazio.

  5. Andrea

    Mi sembra un buon inizio … Una bella partenza ! Da anni nel settore sento odore di successo , mi piacerebbe poter essere uno dei precursori dello sviluppo di questa azienda su Milano ! In bocca al lupo Aldi ! Ci rivedremo presto !

  6. vincenzo

    Mi piacerebbe lavorare con voi. Ho lavorato in fabbriche e magazzini, come magazziniere, mulettista.

  7. giuseppina

    Buongiorno,
    volevo chiedervi se eravate interessati ad aprire un vostro punto vendita a Crotone. Grazie

  8. Raffaele Vitale

    Buonasera, semplicemente vorrei chiederVi se puo’ interessarVi aprire un punto vendita nel Comune di Rosolina ( Rovigo) all’entrata del paese fiancheggia la strada statale Romea ( S.S. 309). Buon bacino utenza sopratutto in estate flusso turistico localita’ Rosolina Mare e Isola Albarella a pochi chilometri. Area di circa mq. 4.500 da edificare.

  9. mario

    sarei interessato a lavorare nel vostro centro logistico come mulettista ho sempre lavorato nel settore alimentare con parecchi anni di esperienza distinti saluti

  10. via i nazisti dall’ italia

    aldi e conosciuto nel mondo come negozio con mentalita retrograda ergo nazista, non assume personale con esperienza sopra i 40 anni di eta, e non appena un operaio arriva i 40 anni di eta, gli viene fatta pressione per fargli abbandonare il posto, se dopo 2 anni ancora non e andato via, viene con un pretesto qualsiasi licenziato, creandogli un problema in quanto non trovera lavoro facilmente a causa della sua eta, come succede in germania e svizzera, tutto sommato viene spontaneo dire: via i nazzisti dall’ italia!

    1. Dott. Andrea Meneghini

      Il commento dal mio punto di vista andrebbe un poco rivisto caro lettore: retrogrado e nazista non hanno nessuna connessione. Siamo molto più retrogradi noi italiani rispetto ai tedeschi. Dell’operaio che arriva a 40 anni di età e gli fanno pressioni non ne ho mai sentita menzione. Che siano molto rigidi e che abbiano un rapporto con il lavoratore che è al limite della tolleranza per la Legge europea, forse..ma anche lì bisognerebbe capire quanto, se continuano a crescere ed a dare lavoro. Negli Stati Uniti Wal Mart arriva a livelli impensabili nel trattamento con il lavoratore, Aldi (e Lidl) in confronto è nulla. Ultima considerazione: sarà l’Italia il Paese dove oltre i 40 anni non si trova lavoro, proprio perchè retrogrado; gli ammortizzatori sociali nei Paesi da Lei citati funzionano molto bene, in quei Paesi il pagamento delle tasse trova una controprestazione. Insomma personalmente la vedo diversamente, pur rispettando il suo pensiero. Un caro saluto e buone ferie

    2. Manu

      Mi presento. Sono una signora di 42 anni. Lavoro da 22 anni per Aldi e sono store manager. Mi permetta di dire che quello che ha scritto è una grandissima cavolata. E un azienda seria e noi veniamo pagati molto bene. Quello che lei scrive sono semplicemente delle bugie perché come me c’è ne sono tanti altri over 40 e felicissimi!
      Cordiali saluti

  11. Francesco Arturi

    Mi sembra che l’analisi del signore sia molto lontana dalla realtà, forse datata agli anni 80. In Germania e Austria Aldi è considerato un ottimo datore di lavoro, e ha molti dipendenti over 40 . Certo soprattutto i dipendenti dei negozi sono sotto pressione ma questo non solo da Aldi. Gli uffici alle 5 del pomeriggio sono già vuoti e gli straordinari sono sempre pagati. I contratti sono tutti stabili e l’azienda a quanto dicono fa molto in termini di Cr. Lo stesso non si può dire per molte catene nostrane, ne conosco un paio da molto vicino. Non a caso moltissimi dipendenti sono fuggiti da aziende in cui erano precari e maltrattati per andare a ingrossare le fila dei “retrogradi nazisti” . PS tutta l’operazione italiana è gestita da Hofer, non da Aldi Germania.

  12. MM

    “Aldi (e Lidl) in confronto è nulla” . Lei sta scherzando vero? Lidl ha una gestione delle HR così fetente che è definita il multilevering del calcio nel culo. Seguo la sua news letter come fornitore di GDO, ma sono anche padre di un ex capo area LIDL, un ragazzo che si è smazzato il culo per tre anni a ritmi lavorativi da campi di concentramento, e che è stato cacciato via perchè si è rifiutato di fare la SS con un capo negozio senza alcun motivo. Non mi firmo perchè mio figlio lavora ancora anche se indirettamente, in questo settore, avete comunque la mia mail che dimostra che non sono un troll.

  13. Michele

    Buongiorno,mi piacerebbe lavorare con voi presso la vostra azienda,attualmente lavoro in EUROSPIN DA 10 anni e con molta esperienza anche a livello di responsabile..attendo un vostro riscontro grazie.

Rispondi a Francesco Arturi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su