GDO News
Nessun commento

Aldi aprirà il primo discount a Rovereto

aldi_logo_4

Della struttura che ospiterà il discount Aldi a Rovereto (che avrà al massimo una superficie di 1.500 metri quadrati) non c’è ancora nulla, se non le ultime poche macerie di quella che era la sede di un’impresa edile. L’intervento di demolizione e di smantellamento si può dire quasi concluso e tra bene si passerà alla costruzione del nuovo edificio.
Alla richiesta di informazioni, dall’ufficio stampa di Aldi rispondono cortesemente che «per motivi di politica aziendale desideriamo mantenere il riserbo in merito alle trattative in corso… Allo stato attuale preferiamo non fornire informazioni in merito alle modalità di ingresso sul mercato italiano, in quanto stiamo sondando il mercato e valutando diverse possibilità circa potenziali sedi di punti vendita…».

Sul sito di Aldi è specificato che la richiesta di immobili o terreni per aprire discount riguarda un bacino di utenza minimo di almeno 30mila abitanti, terreni non ancora edificati di almeno 5mila mq, con la possibilità di realizzare una superficie coperta di 1.800 mq e una di vendita di 1.500 mq. Tutti elementi che si riscontrano nell’area individuata a Rovereto, secondo trentinocorrierealpi.it. Ma quali sono i punti di forza di Aldi? È scritto bene sul sito: «La chiave del nostro successo? Imbattibile rapporto qualità-prezzo, estrema attenzione alle esigenze del cliente, collaboratori altamente preparati e qualificati, chiare strutture organizzative e brevi percorsi decisionali».

E chi sono i competitori della catena Aldi? Difficile che entri in competizione con la Lidl visto il cambiamento di strategia dopo aver virato verso i supermercati. I veri competitor di Aldi sono Eurospin, Penny Market, Md e Ld. Ma, almeno in città, Coop Superstore e Iper Orvea dovranno fare i conti con i (quasi) dirimpettai.

[fonte]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su