GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

MD on air e online con Antonella Clerici; budget pubblicitario in aumento nel 2017

Antonella-Clerici-MD-600x400

MD S.p.A, che controlla i marchi Md e LD Market e che fa capo a Patrizio Podini, punta su Antonella Clerici quale nuova testimonial pubblicitaria. Legata con il gruppo da un contratto biennale, la nota presentatrice della Rai subentra nel ruolo di testimonial a Massimo Ranieri, che nel biennio 2014-2015 ha prestato la sua voce per gli spot radio delle due insegne.

«Il 2017 sarà per MD un anno all’insegna dei grandi progetti di sviluppo e consolidamento, per questo il marketing aziendale ha puntato su una campagna pubblicitaria importante con un testimonial d’eccezione e perfetto per il nostro target. Potendo contare oltretutto su investimenti pubblicitari in leggera crescita rispetto al 2016», commenta il direttore marketing Anna Campanile. «La scelta di Antonella Clerici, con la sua spontaneità, bravura e simpatia, riflette il nostro approccio con il cliente. La sua competenza, la capacità di valorizzare prodotti di qualità e i sapori italiani, rispecchiano invece le scelte che facciamo ogni giorno e che offriamo alla nostra clientela».

Nell’ambito del suo piano triennale 2017-2019, MD conta di passare dai 2,1 miliardi di fatturato del 2016 ai 2,3 miliardi di quest’anno, con una crescita del 9,5%. La società ha messo a budget per il triennio 488 milioni di investimenti, che saranno utilizzati per l’apertura di circa 90 nuovi punti vendita. Inoltre, entro la fine di giugno 2017, tutti i negozi ancora a marchio LD market saranno trasformati sotto un’unica insegna, MD.

La comunicazione pubblicitaria, dunque, si concentrerà su questo marchio. Attorno alla voce e al volto di Antonella Clerici è stato costruito un messaggio semplice, ma destinato a far conoscere tutti i vantaggi di un acquisto effettuato in un punto vendita Md, sintetizzato nel claim “…così buono a così poco…”. Antonella Clerici conclude ogni messaggio radiofonico con uno squillante “Buona Spesa Italia” e poi dopo con un gioco di parole che sembra destinato a diventare un passaparola: “Se lo dice la Clerici, credici”.
A realizzare la campagna pubblicitaria è l’agenzia Deltastudio.com di Ischia diretta dai fratelli Conte, mentre la pianificazione è gestita dalla Sicom Pubblicità, la società di Nello Franco che affianca l’azienda da circa 15 anni. Sul fromnte del digital il partner del gruppo è l’agenzia bergamasca New Target.

I mezzi coinvolti sono appunto radio, carta stampata, punti vendita e affissioni con una periodicità che coprirà tutto l’anno, In radio lo spot da 30” è programmato sulle principali emittenti nazionali tra cui: Radio Italia, Radio 101, Kiss Network, Subasio, Suby Radio, Radio Norba, Norba Rock, Anni 60, Radio DJ, Radio 105, Virgin radio, RMC, Kiss Napoli, Radio Marte, Radio Rai 2.
La pianificazione sulla stampa prevede avvisi di vari formati e manchette: quelli più evidenti li troveremo sui quotidiani, con pagine intere sulle principali testate nazionali (Corriere e Repubblica) e regionali, e sui principali magazine a target trasversale (tra cui Di Più, Chi, Nuovo, Donna Moderna, Oggi e Gente). Per completare questo target, cataloghi con ricette saranno veicolati insieme a Donna Moderna.

Nei punti vendita oltre 5 milioni di volantini riporteranno i temi della nuova campagna e ricette regionali ad hoc realizzate e firmate da AntonellaClerici in esclusiva per Md. Sono quindi previste affissioni nelle principali città di tutta Italia a cura della Pubbliemme Group di Vibo Valentia: poster, manifesti e Maxi Impianti che di certo non passeranno inosservati.
Sul fronte digital, Md ha deciso di attivare nell’ambito della campagna un nuovo blog dove Antonella Clerici interagirà con i consumatori. La comunicazione non dimenticherà le pagine social, a partire da Facebook. Non mancheranno infine iniziative di pr create intorno alla campagna e alla sua testimonial, curate dall’agenzia Lead Communication di Milano.

[via engage]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su