GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Panieri: a ottobre va in scena la rivincita della prima colazione

panieri ott 1

Ottobre non è riuscito per un soffio a interrompere la serie negativa mensile che dura da aprile ma il mese che si è appena chiuso ha lo stesso portato con sé qualche notizia positiva. La Prima colazione, il sotto-paniere di gran lunga più in crisi (dall’inizio della rilevazione di Nielsen ha perso quasi il 10% delle vendite), è finalmente riuscito a mettere a segno un rimbalzo. L’altra buona notizia arriva dai Primi pronti che, dopo la battuta d’arresto registrata a settembre, hanno immediatamente ritrovato la strada del rialzo, dimostrando che si trattava solo di una debolezza momentanea.

Anche i Piatti basici hanno invertito il trend con un piccolo progresso. Sono invece tornati a perdere i prodotti inseriti nel Fuori pasto/autogratificazione, mentre hanno rallentato la corsa l’Easy food e l’Happy hour in casa. Non conosce infine ostacoli la corsa del Salutistico.

Fra i singoli prodotti spicca la corsa di tutti gli alimenti considerati “salutari”. Dal 1 gennaio di quest’anno si registra il +16,5% della frutta secca senza guscio, il +28% dello yogurt greco e il +10% delle specialità ittiche. Riscuotono inoltre grande successo presso i consumatori i dolci senza glutine (+35%) e la pasta di semola integrale/farro/kamut (+19%). Sul fronte opposto va registrato il calo del latte fresco (-5,5%), dello yogurt intero (-6,4%) e di quello magro (-5,9%). Va infine notato che le campagne contro l’eccessivo consumo di carne stanno sortendo gli effetti sperati: nei primi dieci mesi di quest’anno le vendite di carne sono crollate dell’8,5%, mentre quella in scatola ha accusato un -9%.

panieri ott 1

Chef a casa, mese piatto per il preparato in casa

Chef a casa, mese piatto per il preparato in casa A ottobre le vendite di questo paniere sono risultate essere invariate rispetto a settembre. Anche l’andamento sui dodici mesi è sostanzialmente piatto con la sola differenza che i valori di vendita sono risultati essere leggermente in calo a causa della deflazione dei prezzi, mentre i volumi sono invece cresciuti.

Da novembre 2015 a ottobre 2016 i volumi sono aumentati dello 0,9%; i valori sono diminuiti dello 0,2%.

panieri ott 2

 

Basici, La Prima colazione interrompe la serie negativa

Quando ormai nessuno ci sperava più, anche perché la crisi sembrava acuirsi, la Prima colazione è riuscita a mettere a segno un discreto rimbalzo. È ovviamente presto che affermare che il trend si è invertito ma l’andamento di ottobre resta comunque una nota positiva per il peggiore dei sotto-panieri individuati da Nielsen. Sostanzialmente invariato invece l’altro sotto-paniere, i Piatti basici. Resta comunque molto negativo su un orizzonte temporale di dodici mesi la performance dei prodotti dedicati al primo pasto della giornata: -2% i volumi e -3,6% i valori.

Risulta invece leggermente positivo il bilancio dei Piatti basici: da novembre 2015 a ottobre 2016 hanno guadagnato lo 0,7% in termini di volumi e lo 0,1% in termini di valori. Complessivamente il paniere Basici ha cumulato un calo rispettivamente dello 0,9% (volumi) e del 2% (valori).

panieri ott 3

 

Pronti da mangiare, i “primi” sono tornati a correre

Paniere 3 / Pronti da mangiare, i “primi” sono tornati a correre La battuta d’arresto di settembre fatta registrare dai Primi pronti è stata solo un incidente di percorso. A ottobre, infatti, la loro corsa è subito ripresa. Ugualmente positivo l’andamento dei Secondi pronti, mentre ha deluso, come spesso succede, il Fuori pasto/autogratificazione. Nei dodici mesi in esame i Primi hanno accumulato un rialzo del 7% sia in termini di volumi che di volumi. I Secondo pronti hanno fatto meno bene per quel che riguarda i volumi (+5,5%) ma hanno sopperito con una maggior forza dei prezzi: i valori sono infatti cresciuti del 6,9%.

Nonostante la recente debolezza, il Fuori pasto/autogratificazione resta comunque in territorio positivo con volumi e valori cresciuti entrambi dello 0,7%. Complessivamente il paniere Pronti da mangiare mostra un progresso dell’1,8% per i volumi e del 2% per i valori.

panieri ott 4

Facili e veloci, penalizzato dai prezzi

Paniere 4 / Facili e veloci, penalizzato dai prezzi L’autunno non è certo il periodo dell’anno più propizio all’Easy food che predilige i mesi estivi. Nonostante ciò, anche a ottobre il necessario per preparare uno spuntino veloce ha mostrato un progresso. Il bilancio sui dodici mesi è stato un consistente +6% per quel che riguarda i volumi e un più contenuto +3,2% per quel che riguarda i valori.

La debolezza dei prezzi è senza dubbio il tallone d’Achille di questa categoria merceologica.

panieri ott 5

 

Benessere e salute, andamento a due velocità

Paniere 5 / Benessere e salute, andamento a due velocità Ennesimo balzo per il Salutistico, a cui fa da contrappeso il passettino del Benessere. Il paniere Benessere e salute si conferma così di gran lunga il migliore fra i sette messi panieri a punto da Nielsen: sui dodici mesi può vantare un rialzo dei volumi dell’8,9% e dei valori dell’8,6%.

Il Salutistico è stato il vero motore di questa performance con un guadagno del 20,6% in termini di volumi e del 19% in termini di valori. Il Benessere ha invece mostrato un progresso rispettivamente un progresso del 6,7% (volumi) e 6,6% (valori).

panieri ott 6

Pet care, sempre più forte

Paniere 6 / Pet care, sempre più forte Procede lenta ma costante la crescita delle vendite dell’ultimo paniere messo a punto da Nielsen, quello dedicato ai prodotti per gli animali domestici. Ebbene, negli ultimi dodici mesi il Pet care ha visto crescere i volumi dell’1,4% e i valori dell’1,3%.

panieri ott 7

 

 

[via repubblica]

 

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su