GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Via le microplastiche dai prodotti Tesco entro la fine del 2016

microsfere_cosmetici

Tesco ha deciso di eliminare gradualmente le microplastiche dai propri prodotti entro la fine del 2016. Il riferimento è soprattutto ai prodotti cosmetici che li contengono, come scrub e dentifrici, e ai detersivi per la casa.

La catena di supermercati si sta semplicemente adeguando a ciò che presto accadrà nel Regno Unito dove la vendita di prodotti con microsfere di plastica sarà vietata entro la fine del 2017. Non è chiaro se il divieto si estenderà ad altri tipi di prodotti con proprietà abrasive.

In ogni caso Tesco già dalla scorsa primavera aveva iniziato a dare ascolto alle richieste dei consumatori più attenti all’ambiente e aveva già avvertito i propri fornitori. L’idea è di sostituire le microsfere di plastica con dei microgranuli naturali oppure di eliminarle del tutto dai prodotti che ora le contengono.

Tesco vuole anche intervenire su altri prodotti, ad esempio sulle salviettine umidificate. Scriverà in grande sulle etichette che questi prodotti sono inquinanti e non vanno disperse nell’ambiente.

Con i nuovi impegni Tesco vuole proteggere gli oceani e la vita marina. Le microsfere in questione sono particelle di plastica inferiori a 0,5 mm di diametro e vengono utilizzate comunemente nei prodotti per la salute e la bellezza con effetto esfoliante. Ma sempre più spesso vengono accusate di danneggiare la vita marina e gli ecosistemi e di poter essere dannose per la salute umana.

Ripulire gli oceani dalle microplastiche è davvero difficile date le piccole dimensioni di questi rifiuti che sono potenzialmente molto inquinanti. Associazioni come Greenpeace stanno facendo pressione sulle aziende in modo che le microsfere di plastica vengano eliminate al più presto, dato che in mari e oceani ne finiscono milioni.

 

[via greenbiz.it]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su