GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Black Friday e Cyber Monday, quanto ci guadagnano le aziende online

black friday sales

In alto le carte di credito, le super offerte online sono vicine: il Black Friday del 25 novembre e il Cyber Monday del 28 garantiranno tante soddisfazioni e snelliranno i conti in banca di molti utenti della rete.

Amazon offrirà sconti non-stop per un totale di 3.000 offerte. “In poco tempo –spiega François Nuyts, Country Manager di Amazon Italia e Spagna– in Italia il Black Friday è diventato un appuntamento di riferimento per i clienti, che hanno scoperto la comodità dello shopping online da casa o tramite smartphone, dicendo così addio alle lunghe code e alle attese. Infatti durante il Black Friday dello scorso anno abbiamo registrato una media di circa sette ordini al secondo, segnando il giorno di maggiori vendite del 2015”.

Il Black Friday è storicamente il giorno successivo alla festa del ringraziamento statunitense e alla tradizionale parata organizzata dalla catena di grandi magazzini Macy’s a New York per l’inizio dello shopping natalizio. In Italia è un fenomeno recente. Nel 2015 i due fatidici eventi, secondo un’indagine Idealo, hanno portato un aumento degli acquisti in rete del 33,46% rispetto all’anno precedente. In particolare l’incremento percentuale di traffico rispetto alle tre settimane precedenti e successive è stato del 78% per il Black Friday e del 40% per il Cyber Monday. Nel 2014, invece, i picchi delle vendite online sono stati inferiori: 11,03% per il Black Friday e appena il 4,52% per il Cyber Monday.

Il settore tecnologico regna incontrastato tra i click del popolo della rete. Sempre secondo Idealo, le console di gioco, i robot da cucina, i notebook, le Tv Led, gli obiettivi, le fotocamere (compatte e bridge), gli smartphone, gli ultrabook e gli smartwatch sono i prodotti che, nel 2015, hanno arricchito i carrelli online. Il saldo sui prezzi non è stato però altissimo, ossia del 6%. Gli sconti più significativi hanno riguardato i robot da cucina (13,3%), gli smartwatch (8,1%), le fotocamere bridge (6,7%) e i notebook (5,9%).

“Il volume medio per e-shopper in Italia –chiarisce Paolo Primi, Web Marketing Manager di idealo– nel 2015 ammonta a 574,16 euro (fonte: statista) per circa 16 milioni di persone che hanno comprato online (Netcomm). Secondo i dati in possesso di idealo sui volumi di traffico annui, circa il 30% del traffico digitale in Italia ha luogo tra la settimana precedente il Black Friday e l’ultima settimana prima della vigilia. Il successo dell’iniziativa, misurabile in un record di vendite per i brand americani, ha incentivato numerosi retailer italiani, primi tra tutti ePrice e Redcoon, ad aderire alla giornata degli sconti di fine novembre con analoghe formule promozionali”.

Per il blog post di Equinix, azienda del settore delle interconnessioni globali e dei data center, due fattori incidono in maniera determinante sull’incasso di un sito di vendite in rete: la chiarezza, l’immediatezza e un sistema di pagamento online più che sicuro. In una video-intervista per Equinix, Akshay Krishnaiah di PayPal sottolinea quanto sia infatti importante per i clienti un servizio performante ed ultra-sicuro da qualsiasi dispositivo in qualsiasi parte del mondo. Le complicazioni nel settore sono però dietro l’angolo: è necessario, secondo Krishnaiah, avere una serie di partner provenienti da ambienti diversi (es. finanziari, mobile, retail, advertising) che lavorano tutti insieme per fornire operazioni di pagamento semplici e sicure, come richiesto dai consumatori.

[via wired]

 

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su