GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Aldi si lascia andare… in termini di stile

aldi manager

Sta sorprendendo l’abbandono della formalità dell’aspetto all’interno ranghi dei tedeschi di Aldi.
“La nostra azienda è aperta al mondo”, dice un responsabile cercando di spiegare. Dopo tutto, quando un retailer modernizza costantemente i suoi negozi e le proprie attività, perché non rendere alla moda l’aspetto del suo staff?
Questo sarà sicuramente anche per renderli più attraenti come un potenziale datore di lavoro per un numero sempre decrescente di giovani in cerca di impiego.
La mossa, però, è molto più rivoluzionaria di quanto sembri, perché la “formalità perfetta” è sempre stata parte della divisa da uomo a Aldi. “anche in Australia, quando ci sono 40 gradi”, dice un fornitore stupito.
Almeno Aldi non è diventato informale come la rivale Lidl il cui personale di recente “ha chiesto” di abbandonare la cravatta e di adottare quello che in tedesco familiarmente si dice “Du”, la versione informale del “tu” in tedesco.
Ci si chiede dove tutto questo finirà? Si chiederà al personale dirigente di colorarsi ed incollarsi i capelli in stile punk, tatuaggi le braccia, o anelli al naso, labbra e ombelichi?
Ci si chiede anche cosa i fratelli Albrecht defunti, che hanno fondato l’azienda, farebbero di tutto questo? Una cosa che avrebbero riconosciuto, però, è la continuità della filosofia aziendale.
Come i manager di Aldi sono ancora orgogliosi di sottolineare “Tutto ciò che facciamo, lo facciamo al 100 per cento giusto e non più o meno giusto”.

 

[fonte]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su