GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Footwear Cebo: Dietro il marchio Good Year nelle calzature, brand di successo, c’è storia ed esperienza

SUOLA GOODYEAR

Nel 2015 e nel 2016 il Brand Good Year, nato per i pneumatici più di un secolo fa, e poi portato a diverse merceologie, si è affermato in Europa anche nel comparto delle calzature.

In Italia il merito del successo è dovuto ad una azienda che ha fatto della calzatura da casa un core business con 40 anni di storia ed esperienza. La Footwear ha uffici in estremo oriente, fabbriche che producono da 25 anni prodotti in esclusiva e che vengono vendute nel mercato europeo, è una azienda che lavora con praticamente tutta la Grande Distribuzione italiana e non solo, e dopo anni di forniture con prodotti capacità di riassumere nel modo migliore il rapporto tra qualità e prezzo ha deciso di affrontare la sfida della Good Year portando il marchio sul mercato nazionale.

E’ da poco stata presentata la collezione INVERNO 2016-17 che porta alcune rilevanti novità.

Lo ha spiegato a GDONews il direttore Marketing, Nicola Guatta.

D: Quali sono le novità della Collezione Invernale che ci apprestiamo a vivere?

R: Abbiamo voluto dare un ulteriore valore aggiunto alla scarpa Good Year per attribuirle un ruolo di maggior prestigio, in termini di qualità intrinseca. Nella produzione di una calzatura la suola ha un ruolo fondamentale, e su questa abbiamo lavorato per offrire al mercato una bella novità: una suola composta interamente in Rubber. Il materiale è utilizzato da importantissime marche di successo nel campo delle calzature ed hanno un costo che giustifica il diverso valore del materiale. Questo non significa che i nostri prezzi sono lievitati molto rispetto al passato, significa però che oggettivamente la nuova collezione h in sé le caratteristiche di un prodotto di fascia alta. Good Year vuole essere un brand di qualità, ci è stato chiesto dalla casa Madre ed hanno fortemente incentivato, a livello mondiale, l’utilizzo del materiale che, notoriamente, prende spunto dal battistrada del pneumatico originale del marchio Goodyear, conosciuto in tutto il mondo.

D: Quante referenze lancerete sul mercato per la collezione invernale?

R: Le referenze invernali della linea Good year sono 30 per Goodyear, quest’anno abbiamo anche inserito 2 articoli di ciabatte con un fondo più resistente.

GY62022-D 16WC70026FS X1 ROYAL BLUE

D: Che differenza c’è rispetto alla vecchia collezione? Cambiati colori? Modelli?

R: C’è molta attenzione alle tendenze che sono state dichiarate dai più importanti Brand mondiali per il prossimo inverno. Good Year vuole rappresentare anche modernità, oltre alla infinita tradizione di qualità. Nonostante la qualità che esprime il Brand i nostri prodotti hanno prezzi super competitivi, questa forza deriva dal fatto di essere fabbricanti in Cina da più di 30 anni e di aver instaurato con i nostri fornitori un rapporto solido e duraturo.

D: Perché Footwear Cebo è così apprezzata dal mercato? Cosa la rende così presente sul mercato?

R: Ai nostri clienti forniamo un servizio completo a 360 gradi, partendo dal campione iniziale il nostro cliente può modificarlo a suo piacimento sino alla realizzazione del campione esattamente come richiesto. Siamo maniacali nel controllo dei materiali e nelle ispezioni della merce, controlliamo il prodotto dall’origine e lo consegniamo al cliente perfettamente in linea con i tempi richiesti. Insomma mi sento di poter affermare che dopo tutti questi anni siamo un fornitore molto affidabile per i nostri clienti.

guatta-197x300

Nicola Guatta, Direttore Marketing Footwear Cebo

 D: Quindi la forza di Footwear cebo deriva dalla vostra organizzazione in Estremo Oriente?

R: Non solo, noi siamo nati qui ed in Italia, a Caste Goffredo (MN) continuiamo ad avere un magazzino molto assortito capace di riassortire in qualsiasi momento. Siamo organizzati anche per consegne di piccoli quantitativi a piccole catene di supermercati. La nostra forza è tutta l’organizzazione, dalla produzione alla consegna a punto di vendita.

 

 

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su