GDO News
Nessun commento

Olio di palma: Coop ritira i prodotti dai supermercati

olio_di_palma

In seguito della condanna dell’Efsa (Autorità per la sicurezza alimentare europea) riguardo la pericolosità dell’olio di palma, Coop, una delle più grandi catene di supermercati, ha rimosso più di 100 prodotti che usavano il suddetto ingrediente. Inoltre la società ha sospeso la produzione dei prodotti a base di questo olio, così da poterlo sostituire con olio extravergine di oliva o altri oli monosemi garantendo quindi la salute dei propri acquirenti. Già precedentemente Coop aveva rimosso numerosi prodotti molto importanti, soprattutto quelli destinati ai bambini che rischierebbero più degli adulti in quanto più incapaci di digerire le tossine dell’olio.

Ovviamente nei supermercati noteremo la mancanza di disponibilità per numerosi prodotti, ma Coop, dopo essersi scusata per l’inconveniente, ha dichiarato che continueranno ad applicare regole per una corretta ed equilibrata alimentazione anche riguardo altri ingredienti che, se assunti in quantità elevate, potrebbero provocare problemi alla salute del consumatore: ingredienti come sale, zucchero ed altro.

Altre società avevano già ritirato molti prodotti a base di olio di palma, infatti Esselunga è riuscita a garantire il marchio ‘palm-free’ per più dell’80 per cento dei suoi prodotti, mentre società come Carrefour ha garantito che circa il 50 per cento dei suoi prodotti sia palm-free.

La lotta al divieto dell’uso dell’olio di palma quindi si fa sempre più accesa, grazie anche alla firma di ben 176 mila persone alla ormai famosa petizione lanciata da Il Fatto Alimentare e Great Italian Food Trade ben 18 mesi fa su Change.org.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su