GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Prima edizione di Franchising&Retail Expo

logo

Inaugurata “Franchising&Retail Expo” la prima edizione della fiera del franchising e retail a BolognaFiere, organizzata in collaborazione con Assofranchising, l’Associazione Italiana del Franchising.

Con Franchising&Retail Expo BolognaFiere ed Assofranchising hanno lanciato un nuovo evento nel mondo del franchising, pensato tanto per coloro che muovono i primi passi nel mondo del franchising, alla ricerca di informazioni e di proposte di affiliazione affidabili per un futuro imprenditoriale stabile e gratificante, quanto per gli esperti del settore che finalmente ritrovano nel mercato italiano un’iniziativa all’altezza degli standard internazionali.

A dare il via alla manifestazione, dopo la cerimonia del taglio del nastro, con la partecipazione del Presidente di BolognaFiere Franco Boni e del Capo Ufficio Internazionalizzazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Nicola Lener, il convegno di apertura dal titolo “Il contributo dei sistemi a rete al successo della moderna distribuzione”. Tra i relatori intervenuti lo stesso Nicola Lener, Capo Ufficio Internazionalizzazione del MAECI, Italo Bussoli, Presidente di Assofranchising, Donatella Prampolini, Vice Presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia, Enrico Postacchini, Presidente di ASCOM Bologna, Andrea Petronio, Partner di Bain&Company Italia, Alex Storey, Capo delle Partnership di Google nel settore Franchising in Europa, Medio Oriente e Africa. A moderare il convegno Armando Garosci di Largo consumo. Durante il convegno, sono stati resi noti i nuovi dati di settore del Rapporto Assofranchising Italia 2015.

I numeri dell’evento sono più che rispettabili: più di 190 Brand Espositori presenti in fiera, con una significativa adesione di marchi esteri. Variegati i settori merceologici: il più rappresentativo è di gran lunga quello della ristorazione e del food con il 12% dei brand appartenenti a questo comparto, segue l’abbigliamento con il 10% e quello dei viaggi e turismo con il 7%.

Interessante anche il ritorno dell’immobiliare con il 6%, che testimonia un nuovo clima di ottimismo e di ripresa anche per il mattone. Tra gli altri settori in fiera quello dei prodotti dedicati al benessere, alla salute ed alla cura della persona, che raggruppati rappresentano circa il 10% dei brand, infine prodotti e servizi specializzati tra cui la formazione, l’innovazione tecnologica e l’intrattenimento; • Confcommercio è presente con oltre 30 Sportelli Franchising Confcommercio-Assofranchising a disposizione dei visitatori per consulenza ed assistenza gratuita anche dopo la chiusura della manifestazione; • Circa 40 Delegazioni Estere per nuove opportunità di investimento nell’area internazionale, grazie alla presenza dell’assemblea annuale del World Franchise Council; • Più di 50 Eventi, Convegni, Workshop e Presentazioni aziendali in programma.

Il World Franchise Council, l’Associazione Internazionale che riunisce associazioni nazionali di franchising di tutto il mondo, ha scelto per il suo meeting annuale la concomitanza con Franchising&Retail Expo. I lavori sono iniziati il 27 aprile al Royal Hotel Carlton, dove alloggiano i delegati, e proseguono in fiera. Le Delegazioni Estere, inoltre, sono a disposizione presso l’Area Internazionale stand D34.

“Questa manifestazione è un segnale importate” secondo Franco Boni, Presidente di BolognaFiere. “Crediamo molto in questa fiera, che si occupa di un settore che si sviluppa nonostante la crisi. C’è una forte presenza straniera, e speriamo in una nuova effervescenza nel settore”.

Per il presidente di Assofranchising, Italo Bussoli, la fiera è il luogo “in cui imprese, professionisti ed aspiranti affiliati troveranno stimoli, novità e tante informazioni per il business grazie all’attenta selezione degli espositori”.

Secondo il Rapporto Assofranchising Italia 2015 a cura di Assofranchising in collaborazione con l’Osservatorio Permanente sul Franchising, il giro d’affari del settore si attesta a 23,3 miliardi di euro (ca. 1% PIL italiano), tornando quasi ai livelli del 2013, e le insegne in franchising attive in Italia sono circa 950 e in costante crescita. I punti vendita in franchising sono oltre 50.000, in crescita rispetto al 2014 dello 0,8%. Rimane stabile la dimensione media per numero di PVF delle circa 950 insegne attive, ovvero 53 PVF per ciascuna rete. Gli addetti occupati sono quasi 190.000 e tornano a crescere dopo la lieve flessione del 2014. Stabile la media degli occupati per singolo punto vendita (compreso il franchisee), ovvero 3-4 addetti. Le media comprende anche gli addetti della GDO. In forte crescita il numero di insegne italiane che esportano il proprio format all’estero, per un totale di 164 insegne con almeno 3 punti vendita attivi fuori dall’Italia e un aumento del 4,5%, mentre ancora più consistente è il numero di punti vendita in franchising all’estero delle insegne italiane, che segna un aumento dell’11%. Dati che dimostrano la vitalità del settore franchising sia in Italia che all’estero.

Dati dell'autore:
Ha scritto 172 articoli
Italo Gherardi

Esperto di grande distribuzione e finanza della GDO. Dopo aver ricoperto per anni ruoli dirigenziali in ambito bancario ha concentrato la sua attività nella consulenza alla grande distribuzione rivolta alla analisi della solvibilità delle aziende.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su