GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

La politica che l’Italia non sa fare in Europa. La Francia e l’etichettatura di origine

etichetta

La Commissione Europea si è accordata “in linea di principio” per l’etichettatura obbligatoria dell’origine per carne e prodotti latteo-caseari nei prodotti alimentari lavorati in Francia. Il Ministro francese dell’Agricoltura ha spiegato: “La Commissione ha dato la sua approvazione di principio affinché la Francia possa testare l’etichettatura dell’origine per carni e latte nei prodotti lavorati”. Il Ministro spera che il programma di etichettatura venga messo in opera entro l’estate.

I MEP per la sicurezza alimentare hanno assicurato il loro supporto per l’introduzione dell’etichettatura obbligatoria del paese di origine di carni e latte in una risoluzione non vincolante votata lo scorso mese. La mozione per una risoluzione riafferma la posizione del Parlamento a favore dell’etichettatura obbligatoria del paese di origine o del luogo di provenienza della carne nei prodotti alimentari lavorati. La risoluzione verrà messa al voto nella sessione plenaria del Parlamento prima di essere inviata alla Commissione.

L’Italia, con tutti i proclami fatti sino ad ora sulla rivendicazione del made in Italy ha ottenuto un “parliamone” poi sembra che tutti se ne siano dimenticati.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su