GDO News
Nessun commento

Si allunga la striscia negativa della Gdo nell’ultima settimana di Febbraio

VENDITE

Se ancora ci fossero dubbi sul reale stato di salute della Gdo, la quinta lettura negativa consecutiva dice che chiarezza che il trend è negativo e non che non ci sono segnali di un’eventuale inversione. Secondo i dati rilevati da Nielsen, nella settimana dal 22 al 28 febbraio, le vendite sono diminuite di un altro 1,09% rispetto allo stesso periodo del 2015. Febbraio si chiude così in rosso (-1,47%) sulla scia di quanto già successo a gennaio (-0,53%) e il calo dall’inizio dell’anno è ormai prossimo all’importante soglia psicologica del punto percentuale (-0,93% per la precisione).

dati

A differenza delle settimane precedenti quando tutte e quattro le macro-aree in cui Nielsen ha suddiviso il territorio nazionale andavano male, nei sette giorni in esame il Nord è riuscito a chiudere, seppur di poco, in positivo (Nord-ovest +0,09% e Nord-est +0,34%), mentre il Centro (-2,29%) e soprattutto il Sud (-4,77%) sono sprofondati. Le differenze di performance dal 1 gennaio iniziano dunque a essere significative. Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia riescono a limitare le perdite allo 0,43% e si confermano la macro-area più resistente alla crisi. Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria cedono lo 0,79%, mentre Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Sardegna sono già abbondantemente sopra la soglia del punto percentuale (-1,15%).

Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia, infine, devono fare i conti con un rosso parecchio preoccupante (-1,78%).

[Via Repubblica.it]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su