GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

CRAI chiude il 2015 a +13%

Crai logo

CRAI, storico gruppo della distribuzione moderna attivo in Italia da più di quarant’anni e leader nel settore della multicanalità Food & Drug, conferma nel 2015 l’incremento del fatturato sul 2014 del 13%, vede un aumento costante del numero di negozi sia nel comparto alimentare che in ambito Drug, conferma l’ampliamento una quota di mercato e raddoppia il budget pubblicitario per il 2016.

“L’impegno di questo ultimo anno ha dato i suoi frutti e le performance delle nostre insegne sono soddisfacenti. Questo successo è ancora più significativo se si pensa che nel 2014 siamo cresciuti del 24% operando in un contesto competitivo e socio economico molto sfidante.” – dichiara Marco Bordoli, Amministratore Delegato CRAI Secom – “La crescita del Gruppo CRAI infatti – sia a rete costante che a rete corrente – è opera di un forte lavoro di squadra tra la Centrale, i Cedi e i negozi. Strategia e obiettivi sono chiari, il negozio gioca un ruolo fondamentale.”

Oltre a rafforzare l’immagine del marchio CRAI il progetto Format, in cui il negozio e la shopping experience del cliente sono al centro, nella sua realizzazione e sviluppo sta ottenendo risultati più che positivi: efficienza e redditività dei negozi sono decisamente aumentate.

CRAI ha inoltre rilanciato le attività dirette ai clienti con piani marketing efficaci e innovativi in cui focus sono la relazione personale con il cliente e la qualità del servizio offerto, elementi di base per attività commerciali, ma sempre importanti da ribadire per chi come CRAI crede fortemente nel connubio tra tradizione (grazie alla storia e all’esperienza CRAI) e innovazione.

Anche nel 2015 il Gruppo CRAI raggiunge un importante risultato in termini di nuovi associati, con 243 nuovi punti vendita alimentari e 107 nel comparto Drug.

“Gli imprenditori scelgono di entrare a far parte del Gruppo CRAI perché trovano un gruppo solido, in crescita costante, con un management forte, capace di costruire un sano business e ascoltare le diverse esigenze dovute ai differenti territori in cui operano.” – continua Bordoli – “Aggiungo poi un elemento a cui tengo molto, e cioè la capacità di mettersi sempre in discussione per migliorare, poiché l’obiettivo finale di CRAI è: clienti soddisfatti e redditività sostenibile. Per il 2016 contiamo di consolidare ulteriormente la nostra posizione, rafforzando la rete.”

A conferma di questo è nata CRAIFidi, con cui CRAI affiancherà gli imprenditori che decideranno di ristrutturare il proprio negozio ricorrendo al credito, accollandosi gli interessi del finanziamento. L’imprenditore, in sostanza, rinnoverà il proprio punto vendita, a fronte di un ingente investimento a interessi zero.

Tra le novità per il 2016 l’insegna ha in programma, a fine febbraio, il lancio della nuova linea di prodotti a marchio biologici – CRAI BIO – con un primo assortimento di oltre 70 referenze: un ulteriore sviluppo nell’area “healthy living” proprio per rispondere al trend ormai consolidato del settore alimentare e alle esigenze di consumatori sempre più informati e attenti alla salute a tavola.

Inoltre nell’ottica di rafforzare il posizionamento ed essere di supporto all’attività dei punti vendita CRAI quest’anno raddoppierà gli investimenti pubblicitari rispetto al 2015.

In dirittura di arrivo è lo studio di un importante progetto di CRM che vedrà il cliente come protagonista.

CRAI si conferma leader nella multicanalità in qualità di secondo player come quota di mercato in ambito Drug e si caratterizza per una costante crescita di fatturati e di rete degli associati.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su