GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Confimprese: 900 aperture quest’anno nel mondo retail

nuove-aperture

Oltre 900 aperture nel 2016, per la precisione 904, per un totale di 4.942 nuovi addetti impiegati. Questi i dati emersi nell’annuale Rapporto Confimprese, relativi ai numeri dei propri associati. «A crescere nel 2016 non sono solo i nostri comparti tradizionali, abbigliamento e food/ristorazione, ma anche i settori minori in termini di rappresentatività, come ottica, arredamento, prodotti erboristici, oggettistica per la casa – illustra Mario Resca, presidente Confimprese – L’abbigliamento, che costituisce la fetta maggiore della nostra base associativa con il 23%, si conferma il settore numero uno per nuove aperture, 454, pari a quasi il 50% del totale, seguito dall’alimentare con 159 nuovi locali, in cui lo street food si conferma tra le nuove tendenze del comparto».

Nel merito dei singoli brand, partendo dall’abbigliamento, Yamamay e Carpisa crescono del 10% e prevedono oltre 100 aperture sia di negozi monomarca sia di shop in shop. Il travel retail e l’internazionalizzazione giocano un ruolo fondamentale nel 2016 di Camomilla Italia, che conta di avviare una quindicina di punti vendita: i prossimi traguardi sono i due aeroporti di Milano e la stazione di Bologna. Piazza Italia apre 40 store, mentre Tally Weijl 30, con l’obiettivo di coprire in maniera sempre più capillare il territorio nazionale. Miniconf prevede 8 opening a marchio Ido e quattro Sarabanda; Claire’s conta di aprire 100 concession in tutta Italia all’interno di Upim e Toys Center e Del Mare 1911 nel 2016 attende il taglio nastro di Arese Shopping Center. Sono 40, invece, i punti vendita che apriranno a marchio Primadonna. Max Moda, anch’esso ad Arese, inaugurerà un store Ritmo Shoes con un nuovo format. Nel segmento dell’abbigliamento bambino continua a crescere il marchio Original Marines, che avvierà 5 punti vendita per lo più concentrati nei centri commerciali, mentre saranno 36 i nuovi locali per Bimbo Store. Le calzature completano il portfolio non food/abbigliamento: Pittarosso apre 40 negozi con una metratura di circa 1.500 mq; Gruppo Bata 10 negozi a marchio Bata e 20 a marchio AW Lab.

Passando a food e ristorazione, il Gruppo La Piadineria, che nel 2015 è stato acquisito dal fondo Taste of Italy, per il nuovo anno prevede almeno 10 nuovi negozi, mentre Lagardère Travel Retail ha in preventivo una decina di opening in tutte e tre le business line food&beverage, travel essential e duty free: da segnalare a Mestre il primo locale in franchising della catena americana di caffe chock full o’ nuts di proprietà di Segafredo e il lancio in Italia del format di travel essential relay con le prime aperture negli aeroporti di Fiumicino e Bologna. 100 Montaditos apre 16 locali, EcorNaturasì 33 nuovi supermercati, KFC 6 ristoranti in luoghi di grande attrattiva commerciale orientati al format drive su strade di grande traffico e comunicazione. Sempre nel food franchising da registrare i piani di espansione di Fry Chicken & Chips, che conta di aprire 14 nuovi locali all’insegna dello street food, soprattutto nei centri commerciali, e l’espansione in Italia per Rossopomodoro, che di ristoranti ne aprirà 10 tra tutti i brand del gruppo Sebeto. Inarrestabile, continua lo sviluppo di Roadhouse Grill con 20 steakhouse in opening soon mentre altri cinque punti vendita a marchio Lindt andranno ad arricchire lo scacchiere di Select-Trade. Altrettanto interessante il segmento delle yogurterie: La Yogurteria, di proprietà del gruppo italiano Penta, ha programmato 14 aperture e sono 25 i punti vendita che inaugurerà Yogorino. Il piano industriale di Le Botteghe di Leonardo prevede 4 nuovi negozi. Lo street food rappresenta la tendenza del momento e a questo proposito Queen’s Chips (patatineria take away) ha in pipeline 50 opening.

Nei cosmetici naturali e prodotti erboristici L’Erbolario continua nello sviluppo con 20 nuovi negozi e Lavanda di Venzone ne apre 30 soprattutto nel nord e centro Italia.

I comparti di ottica, arredo casa, oggettistica, cultura/entertainment, automotive vedono Nau! proseguire l’espansione sia nei centri storici sia nei centri commerciali con 20 shop; Natuzzi continuare lo sviluppo partito nel 2015 del format shop in shop con 20 nuove unità. Si tratta di corner di 100 mq all’interno di negozi multibrand alto di gamma. Quanto agli store Divani & Divani sono previste 10 aperture, Thun ben 50 e Mondadori Retail, il più esteso network di librerie in Italia con oltre 600 store, ha avviato un processo di rinnovamento del format e di ampliamento della rete di negozi. Tra le prime aperture in pipeline un bookstore nell’Arese Shopping Center.

[Via Retail&Food]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su