GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Neanche Bio e Premium fanno ripartire la marca privata

Prodotti-Privat-Label

Nei primi 9 mesi del 2015, il totale delle vendite a valore delle marche del distributore (private label) ha toccato i 9.548 milioni di euro, con un aumento dello 0,1% rispetto ai 9.536 milioni dello stesso periodo del 2014. Il risultato però sarebbe stato peggiore se non ci fosse stata, tra l’altro, una crescita dei prodotti premium e bio e anche un aumento del numero delle referenze. Le vendite a volume, invece, hanno fatto registrare una riduzione di –1,5% nel periodo gennaio-settembre 2015 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

La crisi della marca del distributore continua: il rallentamento della crescita delle private label è in atto dall’ultimo trimestre del 2013. Le cause sono da ricercare nella fine della crescita degli assortimenti delle private label e nella leva prezzo. In particolare, sulla leva del prezzo la forte promozionalità (intorno al 27%) dei prodotti di marca ha fatto in modo che quest’ultimo spesso avesse un prezzo inferiore a quello del distributore non in promozione.

Sono questi i primi dati del 12° Rapporto Marca sull’evoluzione dei prodotti a marca del distributore che sarà presentato a “Marca 2016”. Secondo questo Rapporto di BolognaFiere, elaborato da Adem Lab sulla base di dati Iri, nei primi 9 mesi di quest’anno la quota di mercato della private label nell’ambito del largo consumo confezionato risulta essere stabile nel settore degli ipermercati e nei supermercati (18,2%, rispetto al 18,4% dello stesso periodo del 2014), mentre è in crescita nei discount (53,9%, rispetto ai 51,5% del 2014).

Le tipologie merceologiche più in crescita risultano essere i prodotti premium di alta qualità (per un valore di 606 milioni nel periodo gennaio-settembre 2015, pari a +13,1% rispetto allo stesso periodo del 2014) e i prodotti biologici (546,6 milioni, pari a +10,8%). In aumento anche il numero delle referenze della marca privata: nei discount ammontano a 1.173, nei supermercati a 1.339, mentre negli ipermercati a 2.078.

[Via IlSole24Ore]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su