GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Curiosità: quali sono i luoghi più sporchi in un supermercato?

i-carrelli-dei-supermercati

Se a breve avete intenzione di fare la spesa rimandate la lettura di questo post. Non vi svelerà nulla che non sappiate già (forse), ma siccome la vera rivoluzione è fare ogni cosa con la giusta superficialità, meglio sarebbe non tornarci su.

Gli ambienti dove facciamo la spesa non sono esenti da sporcizia e questo è un dato di fatto.

Possiamo lavarci le mani in maniera ossessiva, fare abluzioni col disinfettante ma secondo la divertente e molto ansiogena ricostruzione del sito americano The Daily Meal i supermercati sono luoghi infestati da germi e batteri.

Predicando calma e tranquillità, non siamo in pericolo insomma, eccovi i 9 posti più sporchi dei supermercati.

9. PAVIMENTO

Qualsiasi spazzolone possa passarci sopra non importa, il pavimento di un supermercato verrà calpestato così tante volte da essere un luogo completamente infestato da germi. Consiglio: abbiate cura di non posare borse e sacchetti ovunque mentre fate la spesa, in modo da non portare a casa il ricco patrimonio batteriologico.

8. SCARICO TEMPORANEO

Non sempre gli alimenti conquistano gli scaffali dei supermercati al primo tentativo, a volte stazionano nei pressi degli scaffali in attesa di sistemazione definitiva. Anche in questo caso fate attenzione a pulire i cibi, per esempio i sacchetti di patate.

7. CARRELLO

Passa di mano in mano, di persona in persona, di famiglia in famiglia. Spesso i bambini ci salgono dentro e gli alimenti si mischiano gli uni sugli altri. A meno di non voler girare con una salvietta disinfettante occorre rassegnarsi: è uno dei posti dove i batteri proliferano.

6. BORSA SPESA RIUSABILE

La strisciamo ovunque, dal rullo della cassa al pavimento del supermercato. Poi la portiamo a casa dove, nella migliore delle ipotesi, viene appoggiata sul pavimento, male che vada sul tavolo della cucina. Meglio riporla in un luogo pulito e lavarla spesso.

5. BANCO CARNE

Sospettavamo che l’involucro di plastica non fosse la migliore protezione per un alimento crudo. Spesso pressati gli uni sugli altri, i pacchetti di carne diventano piccoli covi di batteri.

4. BANCO FRUTTA

Facciamo tutti lo sforzo di indossare i guanti di plastica per toccare gli alimenti, eppure non basta. Tocchiamo i guanti con le mani per indossarli e poi tocchiamo gli alimenti, non è così che si contengono i germi. E poi c’è e ci sarà sempre la cliente che palpeggia la frutta per verificare se è matura. Del resto, non è capitato di farlo anche a voi?

3. AFFETTATRICI

Le affettatrici del reparto salumeria sono a rischio contaminazione. Nel caso le lame non vengano pulite con regolarità possono trasferire batteri a tutto ciò che toccano, listeria compresa.

2. NASTRO TRASPORTATORE

Il nastro trasportatore della cassa non è quasi mai pulito, e può durare fino a 30 anni. Il materiale di cui è fatto è PVC a base di petrolio, poroso e complicato da disinfettare. Uno studio apposito ha mostrato che sui nastri trasportatori dei supermercati proliferano lievito, muffe, stafilococco, e coliformi.

1. CASSA

Mai luogo fu più infestato. Sulla cassa passa di tutto: alimenti, portafogli, soldi e borse, sia le nostre personali che i sacchetti magari appoggiati in precedenza sul pavimento del supermercato. Le mani delle cassiere, a volte non protette dai guanti, toccano sia gli alimenti che i soldi.

I germi che si annidano, altre a invadere gli alimenti, possono causare virus influenzali che, a quanto pare, riescono a sopravvivere sulle superfici dure per 18 ore. Insomma, i germi sono ovunque, ma non è il caso di farne una malattia.

In linea di massima il sistema immunitario riesce a proteggerci dalla maggior parte dei batteri. Ciò detto, e alla luce di questo post, la regola di lavarsi le mani spesso quando si maneggia il cibo, e di pulirlo bene prima di consumarlo, vale ancora più di prima.

[via dissapore]

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su