GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Sainsbury’s sperimenta un nuovo micro format di prossimità a Londra: avrà successo?

sainsburys1

Sainsbury’s potrebbe triplicare il numero dei suoi negozi se le performance di un formato “micro” di supermercato saranno positive. Il gruppo infatti ha annunciato la scorsa settimana che è in atto la sperimentazione di un nuovo format con l’apertura di un punto vendita di circa 100 metri quadrati nel centro di Londra, con un assortimento ridotto che esalta i freschi.

La spinta di Sainsbury’s si deve al fatto che la concorrenza sta cominciando ad allontanarsi dal tipico formato del convenience store, che ha goduto di una crescita delle vendite superiore a negozi più grandi negli ultimi anni.
Asda ha comunicato che reallenterà il ritmo di apertura di piccoli negozi a Londra, mentre Morrison il mese scorso ha venduto la sua catena di convenience store.
Mike Coupe, chief executive di Sainsbury’s, è convinto che i micro negozi siano adatti soprattutto alle aree urbane densamente popolate, dove lavorano un gran numero di impiegati, o i cui residenti viaggiano per e dal lavoro ogni giorno. Ha aggiunto che il gruppo potrebbe eventualmente arrivare ad aprire fino a 1.000 “mini store”, che hanno circa un terzo della dimensione di un piccolo supermercato tradizionale. L’espansione dei micro negozi andrebbe comunque in parallelo alla crescita dei punti vendita tradizionali con metrature fino ai 300 metri quadrati, ad oggi circa 750, ma Coupe afferma che il gruppo ha intenzione di arrivare ad almeno 1500.
Anche nel Regno Unito le abitudini di consumo stanno cambiando, i consumatori si allontanano dalle grandi superfici e dalla spesa settimanale per acquistare ciò di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno. Le vendite dei convenience store di Sainsbury sono aumentate del 16,3% durante l’anno, mentre le vendite nei supermercati tradizionali sono scivolate del  2,2%. Le ambizioni e la fretta di Sainsbury’s sono dovute anche alla preoccupazione dovuta al fatto che si sta sviluppando una vera e propria gara per gli spazi tra i grandi gruppi che stanno colonizzando le strade principali e i quartieri con piccoli negozi. Inoltre il formato Food-to-go, con il quale i piccoli negozi sono in competizione, si stanno espandendo rapidamente.”E’ sempre una preoccupazione”, ha detto Coupe “ma noi saremo spietatamente disciplinati nell’assicurarci aprire negozi dove avremo un ritorno. Non inseguiremo i numeri fini a se stessi. ”
Matt Birch, direttore delle operazioni commerciali a Sainsbury, ha detto che il formato mini-store consentirà al Gruppo di aprire negozi in zone densamente popolate dove non esistevano gli spazi per le metrature convenzionali.
Prima che il lancio su vasta scala del nuovo formato sia definitivo, Sainsbury aprirà altri 10 negozi pilota.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su