GDO News
Nessun commento

Natale Lia nuovo DG di Sicilconad e prepara la fusione con Conad Sicilia

lia (Custom)

Si chiama Natale Lia, ha 51 anni ed è il nuovo direttore generale di Sicilconad. Salernitano di nascita, ma siciliano di adozione, Lia, dopo essersi laureato in ingegneria elettronica, è stato prima direttore dello stabilimento Ericsson Italia, per poi ricoprire, per sedici anni, ruoli chiave, fino alla direzione generale della Sibeg di Catania, l’azienda che si occupa dell’imbottigliamento e della distribuzione in franchising, per il territorio siciliano, della The Coca Cola Company.

Approdato a Partinico, nel quartier generale di Sicilconad, ad aprile 2015, Lia ha subito spiegato le sue intenzioni: “lavorare in una realtà come Conad è una grande sfida e una nuova opportunità professionale, sia per quello che Conad rappresenta nel panorama italiano della distribuzione, sia perché il mio ingresso in Sicilconad è legato al progetto complesso ed entusiasmante di avviare la fusione delle due aziende siciliane”.

Già, perché dal suo arrivo nel board siciliano, Natale Lia ha avviato un piano per la creazione di un unico marchio tra Sicilconad e Conad Sicilia, la cooperativa del sistema Conad che opera nella Sicilia orientale. “Due realtà – commenta Lia – con due culture completamente diverse e in qualche modo complementari tra loro. Un esercizio di integrazione sicuramente complicato, ma che fin dai primi incontri con i colleghi di Conad Sicilia, ha già dato i suoi frutti”.Fino al primo Cda congiunto dei due consigli di amministrazione avvenuto ad Enna, il 4 settembre scorso.

Sicilconad Mercurio è presente in Sicilia nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Palermo e Trapani con 100 soci e 2.500 addetti. Nel 2014, la rete di vendita, composta di 207 punti di vendita – 1 Conad Ipermercato, 25 Conad Superstore, 65 Conad, 44 Conad City, 42 Margherita Conad, 17 discount Todis e 13 con altre insegne – per una superficie complessiva di 118.400 mq, ha sviluppato un giro d’affari di 545 milioni di euro, in crescita del 6,2% rispetto all’anno precedente. La quota di mercato della cooperativa è cresciuta al 23,1% (fonte: GNLC II semestre 2014). Risultati eccellenti, legati allo sviluppo strategico promosso attraverso la propria base sociale e con strutture nuove, innovative e moderne.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su