GDO News
Per pubblicità chiama lo 02/006.444.15 o scrivi a clienti@gdonews.it
Nessun commento

Valle Fiorita presenta il Tramezzino Light

vallefiorita-b1

Presentato in anteprima nazionale in occasione dell’ultima edizione di Tutto Food, tenutasi a Milano dal 3 al 6 maggio di quest’anno, il Tramezzino Light di Valle Fiorita promette di essere un’assoluta novità nel panorama del mercato italiano dei sandwich freschi farciti.
L’azienda pugliese, tra i leader di mercato nel sottore, da sempre è in prima linea in materia di ricerca ed innovazione sui propri prodotti, con elevati standard qualitativi che le vengono ormai riconosciuti dai principali istituti di ricerca italiani.
Il Tramezzino Light nasce nel solco dell’impegno profuso da Valle Fiorita per garantire al consumatore prodotti in linea con i trend del momento e al tempo stesso caratterizzati da importanti valori salutistici. Il Tramezzino Light è il risultato del progetto di ricerca Proinno-Bit, realizzato nell’ambito del Pon Rec 2004/2013 e cofinanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca e dal Ministero dello Sviluppo Economico. Questo progetto di ricerca è stato realizzato in collaborazione con la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e con il Distretto Agroalimentare della Puglia (DARE).
Si tratta di un tramezzino farcito ricco in fibre prebiotiche, realizzato con pane ottenuto da una formulazione totalmente priva di grassi e senza l’utilizzo di emulsionanti. Ciò è stato possibile grazie all’apporto del lievito naturale, prodotto a partire da batteri lattici selezionati, che ha garantito la stessa morbidezza e freschezza del classico pane per sandwich ed ha consentito di sostituire alcune delle materie prime comunemente impiegate nella panificazione industriale. La farcitura è poi stata ideata con verdure fresche, ricche di fermenti lattici vivi, il cui utilizzo è stato reso possibile grazie ad una fermentazione naturale che ne preserva i principi nutritivi. Le creme utilizzate sono poi assolutamente uniche nel loro genere, poiché realizzate a partire da vegetali freschi, come melanzane, peperoni e carciofi, che sono stati sottoposti ad un processo di fermentazione tale da esaltare e preservare gusto e valori nutrizionali. Tale fermentazione ha sostituito di fatto il processo di pastorizzazione comunemente utilizzato per la conservazione delle creme stesse. Pertanto le creme ottenute risultano fruibili non solo per la farcitura dei tramezzini ma anche per l’utilizzo tal quale in tutto il campo gastronomico. L’utilizzo di ceppi di batteri lattici accuratamente selezionati ha poi permesso la conservazione dei valori nutrizionali delle materie prime utilizzate. Tale processo di produzione è frutto di procedure collaudate e dell’esperienza maturata negli anni da Valle Fiorita. Dall’analisi nutrizionale del prodotto finito, completo di pane e relative farciture, l’azienda è riuscita ad ottenere come risultato concreto un contenuto di grassi pari a 3g e 150 kcal su 100g di prodotto, sensibilmente inferiore agli altri prodotti attualmente presenti sul mercato.
Il Tramezzino Light rappresenta quindi per Valle Fiorita e per gli Istituti di Ricerca impegnati nella sua realizzazione un importante risultato, il cui conseguimento traccerà di certo un nuovo indirizzo per il mercato italiano del sandwich, sempre alla ricerca di innovazioni e trend da seguire. Per altro i consumer test effettuati hanno fornito un riscontro eccellente e lasciano pensare ad un sicuro successo del nuovo tramezzino sul mercato nazionale.
L’obiettivo di Valle Fiorita è quello di portare il Tramezzino Light sugli scaffali delle principali insegne della GDO italiana a partire dagli ultimi mesi del 2015. Pertanto bisognerà ancora pazientare qualche mese prima di poter gustare l’ultimo capolavoro dell’azienda pugliese.

Dati dell'autore:
Ha scritto 3 articoli

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su