GDO News
Nessun commento

Il cambiamento: la dimensione del “sapere”

cambio

Questa settimana … inizio “dalla fine”, da quello che avrei voluto scrivervi alla fine dell’articolo:  un augurio speciale di un buon periodo pasquale a tutti i nostri lettori. Ma lo riprendo da subito perché mi da l’occasione di parlare di uno degli argomenti che mi stanno più a cuore: il passaggio, il cambiamento.

Siamo in uno  periodo “pasquale”, abbiamo recentemente vissuto la Pasqua: l’etimologia della parola ha un significato forte; vuol dire “passare oltre”,  andare verso una nuova dimensione; tranquillizzo il lettore che non è mia intenzione, in queste colonne, addentrarmi in spiegazioni teologiche, (non ne sarei nemmeno all’altezza,  lascio ad ognuno di voi la libertà di “interpretare”  questo termine  secondo il proprio credo religioso). Mi limiterò alla parola “passare oltre” e la prenderò come pretesto per iniziare una riflessione sul cambiamento.

In altre occasioni abbiamo avuto modo di riflettere sul cambiamento: ma veramente cos’è? Nella nostra vita ci è mai capitato di vivere davvero un cambiamento?

Nel mio quotidiano lavoro trovo spesso persone che su questo argomento “nicchiano” e ne traggono diverse interpretazioni. Hanno tutte una base comune: la paura! Si va dalla paura nel voler affrontare un cambiamento, alla paura nell’ammettere che, nostro malgrado, qualche cosa è cambiato nella nostra vita e facciamo fatica ad accettarlo. E’ davvero una parola impegnativa, non c’è dubbio. Il cambiamento dovrebbe essere un passaggio definitivo da una situazione che definiremo A ad una situazione B; un passaggio in una nuova dimensione. Abbiamo veramente mai provato questa esperienza? Soprattutto, l’abbiamo subìto o l’abbiamo cercato e voluto noi?

Sono troppe le domande e non  basterebbe questo spazio, dovremmo farne un libro. Mi limito ad una riflessione legata prevalentemente al comportamento dell’uomo: sono convinto che nella realtà attorno a noi il cambiamento sia relativo: poco cambia se non per il fatto che  gli individui decidono di mettersi in gioco, aumentare il personale quantitativo di conoscenze e di informazioni affinché, gli individui stessi, possano essere più consapevoli nell’avere nuove opportunità di scelta.

In poche parole se io DECIDO di arricchire il mio bagaglio di conoscenze culturali, professionali, gestionali e perché no relazionali, di fatto decido di dare spazio a nuove competenze. Se queste nuove competenze entrano nella mia complessa macchina umana mi danno nuove “chance”, nuove opportunità per affrontare nuove strade, appunto “passare oltre” nel mio stato del qui ed ora ad una nuova dimensione del “sapere”. Ecco il cambiamento vero.

Immaginatevi davanti ad un bivio (sia esso personale che professionale): vi fareste guidare solo dall’istinto? Fronteggereste una nuova avventura senza nessuna preparazione? Come sempre non ho una risposta: mi limito ad una riflessione; per poter prendere una decisione forte e sicura devo arricchirmi di informazioni utili, affinché, la mia decisione possa essere non certa, non sicura (e chi lo garantisce) ma ricca di opportunità acquisite grazie ad una continua preparazione.

“Passare oltre”, cambiare, non può voler dire “buttarsi”. Cambiare significa evolversi, istruirsi, formarsi, attrezzarsi per un nuovo scenario; superare la paura del cambiamento grazie alle proprie nuove conoscenze, alle proprie nuove competenze ed alle proprie capacità ri conosciute. Quasi per magia scopriremo le nostre attitudini lentamente soffocate nel tempo dal dolce “adattarsi”. Questo non è un cambiamento. E’ fermarsi all’evoluzione dell’uomo. Inviterò il collega Carosio ad illustrarci questa dimensione riferita alle nostre attitudini.

Allora non mi rimane che auguravi – adesso si – di vivere in pieno questo simbolico  periodo pasquale come un vero “passaggio”, un “passare oltre”,  verso una nuova dimensione, quella della conoscenza, del sapere!

 

 

Dati dell'autore:
Ha scritto 50 articoli
Stefano Gennari

Esperto di Formazione ed Organizzazione aziendale. E’ un selezionatore del personale per imprese. La società Selezione ORA Sas è specializzata in corsi di formazione per manager e consulenti.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su