GDO News
Nessun commento

Mio Mercato cresce con Végé

MioMercato_Logo

Al via la collaborazione tra la catena siciliana di supermercati ed il prestigioso gruppo della Grande Distribuzione Organizzata per essere sempre più dalla parte dei consumatori.
Il gruppo siciliano MioMercato annuncia l’entrata nella centrale di acquisto di VéGé, uno dei più importanti network di vendita italiani. L’ingresso in VéGé comporta un significativo accorciamento della filiera con la grande industria di marca e produttori regionali e locali a km 0, dando a questi ultimi nuove opportunità di vendita. L’accordo produce quindi un importante effetto positivo per il consumatore che si troverà davanti a prezzi sicuramente più competitivi.

MioMercato vede nell’adesione al Gruppo VéGé il pilastro di un ambizioso progetto di crescita che ha portato all’apertura di un centro di distribuzione ad Alcamo, una superficie coperta di ben 5.000 mq nella quale saranno impiegate 20 persone. La struttura rappresenta una novità importante nella Sicilia Occidentale: tutti i negozi del territorio potranno affiliarsi a MioMercato e risolvere l’annoso problema di reperire le merci per mancanza di centri di distribuzione nella Presente in Sicilia con diversi punti vendita nelle province di Trapani e Palermo (Castellammare del Golfo, Alcamo, Villagrazia di Carini, Capaci, Calatafimi Segesta, Castelbuono, Finale di Pollina e Poggioreale), MioMercato ha sviluppato un’organizzazione in grado di operare in tutte le tipologie di canale distributivo: dai piccoli supermercati di prossimità ai siti per la spesa on “Il viaggio è iniziato nel 2003” – dichiarano dal Gruppo MioMercato – “e ci ha visto camminare in una sola direzione: capire il mercato e cogliere i bisogni dei consumatori, lavorando sempre per offrire altissima qualità, convenienza e innovazione”.

Dati dell'autore:
Ha scritto 159 articoli
Claudio Zannetti

Consulente commerciale e marketing di esperienza pluridecennale nel settore non food. Ricopre il ruolo di referente commerciale di GDONews per il nord Italia.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su