GDO News
Nessun commento

Nuovo format Unicoop Firenze per i piccoli supermercati: apre il punto vendita pilota

grassina

Apre i battenti a Grassina il nuovo punto vendita Coop.fi, dopo una ristrutturazione durata oltre un mese che ne ha cambiato “forma e sostanza”. L’apertura è prevista per oggi mercoledì 18 marzo alle 8: qui Unicoop Firenze inaugura un nuovo format pilota “tutto centrato sull’idea di un rapporto diretto e personalizzato con soci e clienti”, viene spiegato.

L’innovazione si vede anche a colpo d’occhio, a partire dagli arredi: gli scaffali dei generi vari permettono la massima accessibilità anche alla clientela più anziana, grazie alla loro altezza massima di appena 1,60 metri, i cartellini sono più leggibili, i frigoriferi sono chiusi per risparmiare energia, i carrelli per la spesa sono in plastica riciclata, le luci sono a led.

Si tratta di un progetto che ha visto la collaborazione fra l’architetto Paolo Lucchetta e il consorzio nazionale Coop che si occupa della progettazione dei supermercati (Inres). Il Coop.fi (questo il nome) di Grassina “è un punto vendita di vicinato pensato per la spesa quotidiana, a prezzi supercompetitivi, legato al territorio e al quartiere che lo circonda. Questo ‘piccolo’ super di 550 mq insomma sarà un condensato dell’esperienza di Unicoop Firenze in campo commerciale e dei valori di cui la cooperativa si fa portatrice”, viene spiegato ancora.

Girandolo, si potranno trovare i “mestieri”: macellaio, panettiere, salumiere e ortolano, pronti a offrire consigli e ricette proprio come al mercato. “E, soprattutto, si troverà la convenienza di sempre grazie alla presenza di ben 2000 prodotti a marchio Coop recentemente ribassati nel quadro della campagna Tutela Totale”, fanno sapere da Unicoop.

Un punto vendita all’insegna dei prodotti locali: la gastronomia, ad esempio, vedrà la presenza di numerosi prodotti caseari locali, e c’è anche un angolo dedicato alla rosticceria con prodotti del territorio. E ancora, la cantinetta vini sarà particolarmente attrezzata con produttori locali e non potrà mancare, ogni venerdì, il banchino del pesce sfuso.

Al primo piano, infine, c’è un’area dedicata alla socialità, dove ci si potrà soffermare a leggere un libro, un giornale o semplicemente per riposare un po’.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su